Intercettazioni, la Procura di Palermo: “Non abbiamo nulla contro Napolitano” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Intercettazioni, la Procura di Palermo: “Non abbiamo nulla contro Napolitano”

Il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, intervistato da Repubblica, ha detto: “Il servizio di Panorama rischia di avere effetti destabilizzanti. Punta a disorientare l’opinione pubblica, gettando sulle spalle della procura di Palermo l’accusa di un ricatto al Quirinale. Ma noi non siamo contro il Colle. Consideriamo al contrario il Presidente della Repubblica un punto di superiore tenuta istituzionale che va difeso”.
Confermo che – ha detto Ingroia – dalla procura non è uscito un solo rigo del contenuto delle intercettazioni. Le ipotesi di Panorama non corrispondono al tenore delle telefonate. Abbiamo subito avuto l’impressione di una manovra contro il Quirinale e contro le altre istituzioni democratiche, a cominciare dalla magistratura. Quello che ha fatto Panorama è fuori dalla deontologia professionale e lontanissimo dall’etica dell’informazione che dovrebbe valere sempre, a maggior ragione in una materia così delicata. Ci vuole senso di responsabilità”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia