Fiat, mercato in calo del 20,1% in Italia. Crescono le vendite Chrysler: +14% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiat, mercato in calo del 20,1% in Italia. Crescono le vendite Chrysler: +14%

“In agosto – come già nei mesi precedenti – prosegue il forte calo delle vendite nel mercato automobilistico italiano. Le vetture immatricolate nel mese sono circa 56.400, il 20,2 per cento in meno rispetto ad agosto 2011. Nel progressivo annuo le registrazioni sono poco più di 980 mila, con un calo del 19,9 per cento in confronto allo stesso periodo dell’anno scorso.
Il gruppo Fiat in agosto ha immatricolato 16.700 vetture ottenendo una quota del 29,6 per cento, sostanzialmente stabile rispetto a un anno fa. Nei primi otto mesi del 2012 le registrazioni del gruppo Fiat sono oltre 290 mila per una quota del 29,6 per cento, anche in questo caso pressoché identica a un anno fa.
Oltre 12 mila le immatricolazioni in agosto per il marchio Fiat che ottiene una quota del 21,55 per cento, in aumento dello 0,7 per cento rispetto a un anno fa. Nel progressivo annuo le vendite sono più di 204 mila e la quota del 20,8 per cento, la stessa dei primi otto mesi del 2011.
Le posizioni di vertice della classifica delle vetture più vendute nel nostro Paese sono ancora una volta appannaggio dei modelli Fiat. Al primo posto si conferma la Panda con 5 mila immatricolazioni e una quota nel segmento A del 45,4 per cento. Alle sue spalle la Punto: le sue registrazioni sono più di 2.600 e la quota nel segmento B è del 15,7 per cento. La 500, con circa 1.700 immatricolazioni ha una quota del 15,4 per cento nel segmento A. Complessivamente Panda e 500 nel loro segmento detengono insieme una quota del 60,8 per cento. E la 500L, presentata a luglio, permetterà alla famiglia 500 di aumentare l’offerta nell’ambito delle vetture multi-purpose. Bene anche la Freemont, prima nel suo segmento con il 36,8 per cento di quota.
Il brand Lancia ha immatricolato in agosto oltre 2.600 vetture per una quota del 4,6 per cento. Nell’anno le Lancia registrate sono oltre 51 mila per una quota del 5,2 per cento, 0,4 punti percentuali in più rispetto ai primi otto mesi del 2011.
Lancia Ypsilon si conferma la vettura di punta del brand, confermandosi sesta nella top ten assoluta delle vendite con una quota del 9,4 per cento nel segmento B.
Con 1.600 immatricolazioni, Alfa Romeo ottiene in agosto una quota del 2,9 per cento, la stessa di un anno fa. Nel progressivo annuo il brand registra oltre 30.400 auto per una quota del 3,1 per cento.
La Giulietta è ancora una volta tra le dieci vetture più vendute del mese e nelle posizioni di vertice del segmento C con il 14,7 per cento di quota.
Il marchio Jeep immatricola in agosto quasi 300 vetture per una quota stabile allo 0,5 per cento. Nei primi otto mesi dell’anno il brand registra più di 4.600 auto e la quota è dello 0,5 per cento, in crescita di quasi 0,1 punti percentuali.
Modello di punta del brand è il Grand Cherokee che si conferma tra le vetture più vendute del suo segmento, con una quota del 15,5 per cento”, è quanto si legge in un comunicato diffuso dal gruppo Fiat.

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia