Commercio estero, Istat: export in calo dello 0,3%. Salgono le importazioni (+2,1%) | T-Mag | il magazine di Tecnè

Commercio estero, Istat: export in calo dello 0,3%. Salgono le importazioni (+2,1%)

“A luglio, rispetto al mese precedente, le esportazioni presentano una lieve flessione (-0,3%), mentre le importazioni registrano un incremento del 2,1%.
La flessione congiunturale dell’export è imputabile ai beni di consumo (in particolare a quelli durevoli, -7,8%), mentre le vendite degli altri raggruppamenti di prodotti registrano una contenuta crescita.
L’incremento congiunturale dell’import è diffuso a tutti i principali raggruppamenti di beni, a eccezione dell’energia (-2,3%). La crescita è particolarmente accentuata per gli acquisti di beni strumentali (+7,1%) e di beni di consumo (+5,4%).
Nell’ultimo trimestre la dinamica congiunturale delle esportazioni risulta positiva (+4,3%), diffusa a tutti i raggruppamenti di prodotti e particolarmente accentuata per l’energia (+16,7%). La flessione delle importazioni (-2,1%) è spiegata dall’energia (-5,7%) e dai beni di consumo non durevoli (-2,4%); gli acquisti di beni strumentali (+5,9%) e prodotti intermedi (+0,5%) registrano invece una dinamica positiva.
Su base annua le esportazioni presentano un significativo aumento (+9,5%) che coinvolge tutti i principali comparti. Le importazioni registrano invece una flessione del 4,8%, diffusa a tutti i principali raggruppamenti di beni a eccezione dei beni di consumo durevoli (+1,2%) e dei beni strumentali (+0,2%).
A luglio 2012 la bilancia commerciale registra un avanzo significativo (1.837 milioni di euro), in netto miglioramento rispetto a luglio 2011 (-452 milioni). L’avanzo nell’interscambio di prodotti non energetici è pari a 6.584 milioni a fronte dei 4.798 milioni di luglio 2011.
Rispetto a luglio 2011, i mercati più dinamici all’export sono: ASEAN (+29,6%), Stati Uniti (+21,8%), OPEC (+20,6%), Giappone (+20,3%) e Svizzera (+19,2%). In flessione risultano le vendite verso Cina (-16,6%) e Russia (-3,0%).
In diminuzione sono le importazioni di beni da India (-25,7%), Mercosur (-23,6%), Giappone (-22,8%), EDA (-17,1%) e Russia (-16,5%). I paesi OPEC registrano, invece, un rilevante incremento (+23,0%)”, lo riporta un comunicato stampa diffuso da Istat.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: da lunedì Alto Adige in zona gialla

Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime ore. Nel dare…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Barbados, addio alla Corona: diventa una repubblica

Barbados si è autoproclamato ufficialmente una repubblica, rimuovendo la Regina Elisabetta II dal suo titolo di capo di stato, in una cerimonia che ha visto…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, Zemmour annuncia candidatura a presidenziali

Il polemista francese, Eric Zemmour, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alle presidenziali e lo ha fatto attraverso un video diffuso online con «un messaggio…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia