Il sì della Corte tedesca al fondo salva-Stati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il sì della Corte tedesca al fondo salva-Stati

La Corte costituzionale tedesca ha detto sì all’Esm (European Stability Mechanism), il fondo salva Stati europeo. Il contributo della Germania, tuttavia, sarà limitato a 190 miliardi e qualsiasi eventuale aumento dovrà essere vagliato dal Bundestag,
Cosa accade adesso? Il meccanismo di stabilità permanente è chiamato a sostituire l’attuale fondo Efsf. Quest’ultimo raccoglie risorse emettendo sul mercato bond garantiti dai Paesi. Al contrario l’Esm potrà contare finanziamenti raccolti progressivamente negli anni tra gli Stati membri fino al raggiungimento di 500 miliardi di euro.
Potrebbe essere la Spagna il primo Paese a ricorrere all’Esm, almeno stando a quato riferito dal premier spagnolo Mariano Rajoy nell’intervista rilasciata al quotidiano finlandese Helsingin Sanomat. “Oltre alla crescita – ha affermato Rajoy –, l’unica opzione che sto considerando è il ricorso al meccanismo annunciato dalla Bce”.
Mercoledì è stato anche il giorno del discorso sullo Stato dell’Unione del presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso. Parlando a Strasburgo, Barroso ha invocato un maggiore senso di solidarietà da parte dei Paesi più virtuosi e allo stesso tempo l’impegno di quelli più deboli a rispettare le tabelle di marcia concordate con i partner e il varo delle riforme. Ciò significa, sintetizzando il discorso di Barroso, che estremismo e populismo devono essere messi al bando al fine di evitare che si possa sfociare in un clima di antieuropeismo. In sostanza non vi devono essere dubbi sull’irreversibilità dell’euro. È giunto il momento, ha detto il presidente dell’esecutivo dell’Ue, di pensare ad un’Unione che sia anche politica.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Draghi: «Possiamo guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia»

«Si può guardare al futuro con prudente ottimismo e fiducia». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo nel corso di una conferenza stampa, al…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sparatoria a Indianapoli: otto i morti

Sono almeno otto le vittime e quattro i feriti della sparatoria  in un deposito della FedEx vicino all’aeroporto internazionale di Indianapolis (Indiana). L’autore della strage,…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Merkel: “Situazione molto seria”

Purtroppo dobbiamo dire di nuovo: la situazione è seria e cioè molto seria. La terza ondata della pandemia la fa da padrone. Lo ha detto…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giovannini: “50miliardi per trasporti e infrastrutture: la metà saranno spesi per il Sud”

Nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture sono destinati 50 miliardi , di cui la metà al Sud. Lo…

16 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia