Crisi economica, Confindustria: “Per l’Italia è profonda recessione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Confindustria: “Per l’Italia è profonda recessione”

“L’economia italiana resta in profonda recessione e non sono ancora netti i segnali di inversione del ciclo”. Lo sostiene il Centro studi Confindustria, secondo cui “l’incertezza rimane elevata”, non solo per lo scenario globale, ma anche per le prossime elezioni, visto che tra l’altro “non è chiaro con quali norme si andrà al voto”.
Il Centro studi Confindustria conferma, inoltre, la stima sul pil 2012, ma peggiora la previsione sul 2013.
Infatti, stando ai dati del Centro Studi, per quest’anno il Pil scenderà del 2,4% (stesso dato di giugno), mentre il prossimo si prevede -0,6%, contro il -0,3% precedente.
“In sostanza – si legge nella nota diffusa oggi – la recessione si prolunga e la ripresa è ritardata alla prossima primavera”.
Calano anche i consumi, facendo registrare una flessione, la “più grave del dopoguerra (-3,6%) e nel 2013 torneranno sui livelli del 1997”. Questa, in sostanza, la previsione del Centro studi Confindustria, la spesa delle famiglie diminuirà del 3,2% nel 2012 e dell’1% nel 2013.
Aumenta, inoltre, anche il numero dei disoccupati, con un incremento pari a 758.000 unità in più.
Tra il secondo trimestre 2012 e lo stesso periodo del 2011, in Italia i disoccupati sono 758mila in più. Lo calcola il Centro studi di Confindustria, secondo cui gli occupati sono invece rimasti “sostanzialmente invariati”. A fine 2013, la forza lavoro non utilizzata (disoccupati + cig) salirà al 13,9%, dal 12,8% di fine 2012

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia