Salute, Ministero: In Italia ancora 34mila siti a potenziale contaminazione di amianto | T-Mag | il magazine di Tecnè

Salute, Ministero: In Italia ancora 34mila siti a potenziale contaminazione di amianto

Dai dati riscontrati dal 15esimo quaderno del Ministero della Salute sulle patologie legate all’esposizione all’amianto, risulta che fino al 1992, anno in cui entrò in vigore lagge per la messa al bando dell’amianto, l’Italia era uno dei maggiori paesi sonsumatori di amianto. Il paese si trova per questo, oggi, con 34 mila siti a contaminazione potenziale di amianto. Di questi ben 373 con rischio di primo livello. Un numero che non contempla ancora la mappatura di tutte le regioni italiane: mancano infatti ancora all’appello Sicilia e Calabria.

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia