Fiat, Marchionne: “Il mercato italiano è in agonia, ma raggiungiamo successi all’estero” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fiat, Marchionne: “Il mercato italiano è in agonia, ma raggiungiamo successi all’estero”

Intervistato da Repubblica, l’ad del Lingotto, Sergio Marchionne, ha detto: “La verità è semplice, la Fiat sta accumulando perdite per 700 milioni in Europa, e sta reggendo a questa perdita con i successi al’estero, Stati Uniti e Paesi emergenti. Queste sono le uniche due cose che contano.
Se vogliamo confrontarci dobbiamo partire da qui: non si scappa.
In questa situazione drammatica, io non ho parlato di esuberi, non ho proposto chiusure di stabilimenti, non ho mai detto che voglio andar via. Le assicuro che ci vuole una responsabilità molto elevata per fare queste scelte oggi.
Il mercato in Italia è tornato ai livelli degli anni ’60. Il paese solo un anno fa era fallito, lo avevamo perduto.
Solo l’intervemto di un attore credibile ha saputo riprendere l’Italia dal baratro in cui era finita e risollevarla”.
“In questa situazione drammatica – ha aggiunto – non parlato di esuberi, non ho proposto proposto chiusure di stabilimenti non ho mai detto che voglio andar via. Ci vuole una responsabilità molto elevata per fare queste scelte oggi.
In poche parole: cerco di assecondare la ripresa del mercato USA sfruttandola al massimo per acquisire quella sicurezza finanziaria che mi consenta di proteggere la presenza Fiat in Italia e in Europa in questo momento drammatico”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia