Ricerca Tecnè. “Centomila giovani in fuga ogni anno” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Ricerca Tecnè. “Centomila giovani in fuga ogni anno”

Deficit di futuro e speranza per i giovani, oggi a Tutta la città ne parla su Radio 3 è intervenuto il Presidente di Tecnè, Carlo Buttaroni. “Per dare una prospettiva ai giovani – commenta Buttaroni – occorre sviluppare un pensiero più evoluto di quello che ha accompagnato, e continua a proteggere, il modello economico attuale”.

Tra i trenta e i quanrant’anni, laureato, impoverito e deciso a migrare all’estero. Questa l’identikit di chi tenta di trovare la propria strada all’estero. “Sono quasi centomila ogni anno – spiega Carlo Buttaroni, Presidente di Tecnè nel suo intervento oggi a Tutta la città ne parla su Radio 3 – e a differenza della generazione precedente, questa vede il futuro come un’incognita. Fino a vent’anni fa chi intraprendeva degli studi, puntava ad inserirsi in un solco, economico e professionale, garantito. Oggi sia i giovani, sia le famiglie che investono su di loro, non sanno cosa li aspetterà”.
I giovani disoccupati sono il 35,9% (+6,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con un picco del 48,3% al sud e del 51,8% tra le giovani donne del Mezzogiorno). A questi si aggiungono gli “inattivi disponibili”, coloro cioè che vorrebbero lavorare, ma hanno deciso di rinunciare alla ricerca di un impiego, perché sfiduciati e rassegnati: per l’Istat sono quasi tre milioni. Una cifra estremamente elevata, che ci vede in testa tra tutti i partner europei.
Quali saranno le conseguenze sull’economia italiana? “Le ricadute – commenta Buttaroni – saranno su tutto il sistema. L’Italia si andrà sempre più impoverendo. Ci prepariamo ad avere una flotta di pensionati con la pensione minima. E il ruolo che oggi hanno i genitori, quello di sostenere i figli, anche in età adulta, non sarà praticabile. D’altronde assistiamo ad un fenomeno che si presenta per la prima volta, i giovani non solo stanno peggio dei loro genitori, ma non hanno la prospettiva del riscatto e dell’emancipazione”.
Un previsione fondata sui dati. “Se non vogliamo che quest’analisi si avveri, oggi c’è bisogno di atti di responsabilità da parte delle istituzioni, c’è solo una strada: politiche serie di sostegno per i giovani e per il lavoro”.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: da lunedì Alto Adige in zona gialla

Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime ore. Nel dare…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Barbados, addio alla Corona: diventa una repubblica

Barbados si è autoproclamato ufficialmente una repubblica, rimuovendo la Regina Elisabetta II dal suo titolo di capo di stato, in una cerimonia che ha visto…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, Zemmour annuncia candidatura a presidenziali

Il polemista francese, Eric Zemmour, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alle presidenziali e lo ha fatto attraverso un video diffuso online con «un messaggio…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia