Regione Lazio, Mussolini: “Renata Polverini si dimetterà” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Regione Lazio, Mussolini: “Renata Polverini si dimetterà”

In merito allo scandalo della Regione Lazio, Alessandra Mussolini, ha dichiarato: “E’ una cosa vergognosa. Regioni che spandono 110 milioni l’anno e poi si copre che nel Lazio ci sono persone che non si possono permettere nemmeno le analisi in ospedale mentre qualcuno va a ostriche. Cosa significa dire che non ci sono controlli? Vuol dire che allora si possono prendere dei soldi e fare quello che si vuole? Lo dice Fiorito? E chi lo difende? Taormina, un’accoppiata esplosiva. La Polverini è in difficoltà e credo che finirà con le dimissioni. La situazione è andata oltre il singolo Fiorito. La Polverini si dimetterà quasi sicuramente, ma poi bisognerà fare piazza pulita di tutta quella pletora di gente strapagata che non ha controllato niente. I responsabili, oltre chi ha distratto dei soldi, sono anche coloro che non controllano”.

 

Scrivi una replica

News

Emergenza sanitaria: da lunedì Alto Adige in zona gialla

Da lunedì l’Alto Adige sarà in zona gialla. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Thomas Widmann, confermando le indiscrezioni circolate nelle ultime ore. Nel dare…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Barbados, addio alla Corona: diventa una repubblica

Barbados si è autoproclamato ufficialmente una repubblica, rimuovendo la Regina Elisabetta II dal suo titolo di capo di stato, in una cerimonia che ha visto…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, Zemmour annuncia candidatura a presidenziali

Il polemista francese, Eric Zemmour, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alle presidenziali e lo ha fatto attraverso un video diffuso online con «un messaggio…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Ucraina 10.554 nuovi casi e 561 vittime

Sono 10.554 i nuovi casi da coronavirus in Ucraina, dove si registrano anche 561 vittime.…

30 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia