Confesercenti: “L’uscita dalla crisi economica ancora non si vede” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Confesercenti: “L’uscita dalla crisi economica ancora non si vede”

In una comunicato stampa diffuso da Confesercenti si legge: “L’uscita dal tunnel della crisi ancora non si vede; anzi, il percorso per uscirne si sta allungando. E’ quanto emerge dai dati sulle vendite al dettaglio di luglio diffusi oggi dall’Istat: la flessione registrata sia nel no food sia nel comparto alimentari rappresenta un indicatore dell’aggravarsi della crisi, che spinge gli italiani a stringere la cinghia anche in occasione dei saldi di luglio. E a soffrire non sono solo le piccole superfici.
Le prospettive per il futuro, poi, non lasciano ben sperare: secondo le nostre previsioni, anche il 2013 sarà un anno di difficoltà, con una flessione dei consumi dello 0,4%.
Il crollo del mercato interno sta mettendo a dura prova il tessuto imprenditoriale italiano, come testimonia il saldo tra chiusure e aperture di imprese nel primo semestre 2012, che risulta negativo per più di 13mila unità e ha già portato alla perdita di oltre 33mila posti di lavoro, dipendenti o indipendenti. Numero che, senza un’inversione di tendenza, potrebbe raddoppiare entro la fine dell’anno.
Se a questi aggiungiamo anche i 100mila autonomi che hanno precedentemente perso il lavoro nel corso della crisi, diventa evidente come non sia più possibile aspettare.L’Esecutivo non può concentrarsi solo su singole grandi aziende, aprendo tavoli ad hoc: in pericolo c’è anche un settore di primaria importanza come quello legato ai consumi interni, le cui difficoltà stanno producendo pesantissimi danni sul piano sociale ed economico. Il Governo apra urgentemente il confronto con le parti sociali, per definire interventi che ridiano fiato a imprese e famiglie. A partire dal taglio del cuneo fiscale e dalla riduzione delle aliquote, utilizzando la locomotiva della delega fiscale. Serve urgentemente una terapia shock, o dal tunnel non usciremo”.

 

1 Commento per “Confesercenti: “L’uscita dalla crisi economica ancora non si vede””

  1. All’inizio della crisi nel 2008 si sperava che la crisi finiva molto presto , adirittura, tra qualche anno. Ma in realtà ci sono tante complicazioni ancora da risolvere.

    Anche se , ufficialmente, usciamo dalla crisi, le grosse quostioni che abbiamo affrontato durante questa lunga crisi, non penso che si risolveranno al 100%, si sposteranno solo in avanti per ora.

    Speriamo che questa crisi finisca presto, ma vedo dura.

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia