Immigrati, Riccardi: “Abbiamo recuperato 135 milioni di euro con regolarizzazioni” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Immigrati, Riccardi: “Abbiamo recuperato 135 milioni di euro con regolarizzazioni”

Intervistato dasl Corriere della Sera il ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione, Andrea Riccardi, ha detto: “Abbiamo recuperato 135 milioni di euro. E nelle casse dell’Inps ne finiranno 75 milioni in più, solo per il settore dei lavoratori domestici. Ora la finestra si è chiusa. Saremo molto severi con chi non si è messo in regola. Solleciterò maggiori controlli contro questa Italia che pascola nell’illegalità, che non paga le tasse e non mette in regola gli immigrati ma anche i nostri giovani. Il lavoro nero è una piaga. La legge va applicata con durezza. Gli immigrati non rischiano nulla. Anzi, per quelli che denunciano chi non li ha regolarizzati, in caso di sfruttamento grave è prevista anche una premialità. L’opportunità l’abbiamo data. E ora sappiamo chi ha mostrato più responsabilità”.

 

Scrivi una replica

News

Covid-19, Cartabellotta (Gimbe): «Segnali incoraggianti di rallentamento dell’epidemia»

«Si vedono segnali importanti di rallentamento dell’epidemia in Italia. Alla domanda se siamo arrivati al picco, la risposta potrebbe essere ni», lo ha detto il presidente della…

17 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Confesercenti: «Con Omicron e caro-energia ripresa indietro di sei mesi»

Omicron e corsa delle bollette portano indietro di sei mesi le lancette della ripresa. Così la Confesercenti, spiegando che il nuovo rallentamento innescato dalla quarta ondata…

17 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Continuano a salire i prezzi dei carburanti

Prosegue la scia di rialzi dei prezzi praticati dei carburanti. Secondo Quotidiano energia la quotazione media della benzina al distributori è di 1,750 euro al…

17 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Abu Dhabi, attentato Huthi con droni: insorti yemeniti filo-iraniani rivendicano attacco

Un attacco aereo eseguito con droni da parte degli insorti yemeniti filo-iraniani Huthi, che lo hanno in seguito rivendicato, ha provocato una serie di esplosioni…

17 Gen 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia