Riecco la vicenda della casa di Montecarlo, Fini: “Non ho mentito agli italiani” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Riecco la vicenda della casa di Montecarlo, Fini: “Non ho mentito agli italiani”

“Non intendo farmi condizionare dalla ciclica comparsa di documenti, più o meno autentici, sulla casa di Montecarlo. Basta leggere gli ultimi per capire che non contengono nulla di nuovo e definitivo rispetto all’effettiva proprietà. Esattamente come nell’estate di due anni fa”. Così Gianfranco Fini ha chiarito la sua posizione in merito alla vicenda della casa di An a Montecarlo intestata al cognato Giancarlo Tullian, riemersa dopo le anticipazioni pubblicate sul sito dell’Espresso riguardo l’inchiesta che uscirà venerdì in edicola.
“Nell’ambito della mia vita privata – ha proseguito Fini – quanto scritto dall’Espresso suscita in me profonda amarezza per comportamenti che non condivido. Ma questo é un aspetto tutto e solo personale. Non ho mai mentito o nascosto qualcosa agli italiani e per questo continuerò il mio impegno politico a testa alta”.

 

2 Commenti per “Riecco la vicenda della casa di Montecarlo, Fini: “Non ho mentito agli italiani””

  1. Laex21

    Io sto con Fini!! E poi queste carte NON PROVANO PROPRIO NULLA!!

    Emerge solamente che il cognato potrebbe avere una Società nello
    stesso Studio commercialistico, e che razza di prova sarebbe??? Allora
    tutti i clienti di quello Studio sono i proprietari del monolocale???

    Questo articolo dell’Espresso è ARIA FRITTA!

  2. StefanoD.

    1) NON ci sono soldi pubblici
    2) NON ci sono reati
    3) Fini poteva disporre come voleva di quel monolocale anche regalarlo se aveese voluto!
    4) C’è Berlusconi che paga gente per creare documenti patacca
    Perciò non ce ne frega nulla!!

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Usa: meno di 40 mila casi in 24 ore

Gli Stati Uniti hanno registrato meno di 40mila casi nelle ultime 24 ore, stando al consueto bollettino della Johns Hopkins University, un dato che non…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Congo, ucciso magistrato che indagava su morte Attanasio

È stato ucciso in Congo il magistrato militare che indagava sull’agguato in cui sono morti l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere di scorta Vittorio Iacovacci…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, netto calo dei casi in Gran Bretagna

Continuano a calare notevolmente i casi di coronavirus in Gran Bretagna, dove nelle ultime 24 ore su 863mila tamponi effettuati, solo 6.500 sono risultati positivi.…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Nuova Zelanda, terremoto di magnitudo 8.1 al largo: allarme tsunami rientrato

Dopo le tre scosse di magnitudo 6.9, 7.1, 8.1, a largo della Nuova Zelenda, si era alzata l’allerta di tsunami, ma l’allarme è rientrato dopo…

5 Mar 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia