Corruzione, per l’Italia va sempre peggio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corruzione, per l’Italia va sempre peggio

L’ultima volta non era andata benissimo: nella classifica della corruzione percepita, stilata come ogni anno da Trasparency international, l’Italia si era classificata 69esima. Quest’anno è andata peggio, il Belpaese perde infatti tre posizioni, piazzandosi al 72esimo posto.
La classifica, è bene sottolinearlo, non si basa sulla corruzione effettiva, ma su quella percepita. Trasparency international prende in considerazione la stima che l’opinione pubblica ha riguardo il grado di corruzione delle pubbliche amministrazioni del proprio Paese.
La graduatoria va dalla nazione meno corrotta a quella dove il fenomeno in questione viene percepito come dilagante. Ad ogni Paese viene assegnato un punteggio. I Paesi più “puliti” ottengono più punti, quelli corrotti meno. Il punteggio più elevato è cento, il più basso zero.
Detto questo, il risultato conseguito dall’Italia non è per niente confortante. Nonostante l’approvazione da parte del governo del decreto contro la corruzione, il nostro Paese si è classificato 72esimo su 174, con un punteggio di 42 su 100.
Hanno fatto meglio di noi tutti i paesi occidentali e oceanici. Ai primi posti di questa speciale classifica troviamo Nuova Zelanda, Danimarca e Finlandia, tutti e tre primi a pari merito con 90 punti.
Scende di una sola posizione il Regno Unito. Migliora, invece, la situazione per gli Stati Uniti, che salgono di cinque posizioni al 18esimo gradino, e la Russia. Ultimi a pari merito troviamo Afghanistan, Corea del Nord e Somalia che occupano la 174esima con soli 8 punti.
Da parte sua, l’Italia è a pari merito con la Bosnia e con le isole di Sao Tome e Principe, arcipelago nel golfo di Guinea.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Cina allenta restrizione sul Covid

La Cina ha reso noto che da oggi ci sarà un allentamento generale delle restrizioni sul Covid riducendo i requisiti obbligatori e la frequenza dei…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Superbonus, Enea: «Al 30 novembre detrazioni a 64 miliardi»

«E’ aumentato a 58,11 miliardi di euro, al 30 novembre, il totale degli investimenti ammessi alla detrazione del Superbonus al 110%; a fine ottobre erano…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Blinken: «Usa non hanno incoraggiato Kiev a colpire la Russia»

«Non abbiamo né incoraggiato né permesso agli ucraini di colpire all’interno della Russia». Lo ha reso noto il segretario di Stato americano Antony Blinken parlando…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, piano di attacco al Bundestag: arrestati 25 membri di un gruppo terroristico

Raid della polizia tedesca oggi in tutta la Germania dove sono stati arrestati 25 membri di un “gruppo terroristico” di estrema destra sospettato di pianificare…

7 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia