Maya, asteroidi o il Gangnam Style. Di chi sarà la colpa? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Maya, asteroidi o il Gangnam Style. Di chi sarà la colpa?

di Matteo Buttaroni

Ora ci si attacca al Gangnam Style per dare un po’ di credibilità alla fine del mondo. Già perché il ballo cavalcheggiante del coreano sarebbe stato predetto addirittura da Nostradamus, quel fantomatico profeta che non è riuscito ad azzeccarne una, fuorché quegli avvenimenti da lui descritti in quel modo facilmente reinterpretabile. Tornando un po’ indietro nel tempo possiamo facilmente ricordare che la fine del mondo fu già predetta per il 1999 ma, fortunatamente, siamo ancora qua.
Tornando al tormentone del momento, Psy risulterebbe il presagio dell’Apocalisse in base a questo versetto: “Dalla calma del mattino, giungerà la fine. Quando del cavallo danzante il numero dei cerchi sarà nove”: la calma del mattino non sarebbe altro che la Corea che significa proprio terra della calma del mattino, il cavallo sarebbe il cantante stesso che con il suo stravagante balletto interpreterebbe un cavallerizzo e i nove cerchi sarebbero i nove zeri che compongono il miliardo, ovvero il numero di visualizzazioni che Psy dovrebbe raggiungere su YouTube proprio intorno al 21 dicembre. Vedremo se questa volta Nostradamus avrà avuto ragione, e quindi forse non lo vedremo mai, o come al solito si rivelerà una bufala pari a quella del cambio di millennio.
E’ vero anche che questa volta ad appesantire le profezie ci si sono messi i Maya e il loro Calendario che come giorno predestinato all’apocalisse hanno “scelto” il 21 dicembre di quest’anno. E poi cos’altro? Ah, quell’asteroide che passerà questi giorni vicino alla terra, sfiorandola. Beh forse non proprio, il “sassolino” passerà a ben sette milioni di chilometri dal nostro pianeta, distanza per la quale non sarà nemmeno visibile a occhio nudo. Una distanza che ad ogni passaggio vicino alla Terra, che avviene ogni quattro anni da non si sà quanto tempo, tende a ridursi ma ciò potrebbe interessarci solo tra due o trecento anni, essendo comunque pessimisti.
Poi c’è Nibiru, un pianeta gigante che minaccerebbe anch’esso la Terra proponendo da quasi dieci anni la minaccia di collisione. Anche questo però sarebbe stato smentito dagli studiosi della Nasa perché il suddetto corpo celeste passerebbe vicino al nostro bel pianeta ogni 3.600 anni circa, l’ultima volta che si è fatto vedere era circa il 750 a.C quindi non si farà vedere almeno per altri 800 anni. Quindi ciao anche a Nubiru, rimane dunque da sfatare il calendario della profezia Maya. Un calendario su cui molti fanno affidamento tanto che alcuni governi, come quello russo, hanno dovuto rassicurare il proprio popolo. C’è chi anche, come in Siberia, vende il kit Apocalisse. Una specie di Razione-K contenente medicine, sapone, una bottiglia di vodka, e, non si sa perché ma non fa pensare a nulla di buono, una corda.
Ma se c’è chi già trema attendendo il fatidico giorno, c’è anche chi cercherà di passare nel migliore dei modi il suo ultimo giorno di vita sulla Terra, magari con i propri amici, con i familiari o con la propria amata e per questo sono state lanciate anche iniziative come quella di Hotel.info che cataloga in un archivio una serie di alberghi che adotteranno la promozione da un euro per la notte alla vigilia dell’apocalisse.
Poi c’è chi non crede minimamente a queste previsioni nefaste e spera soltanto che in caso di bisogno ci sia qualcuno di superiore che possa garantire l’incolumità di noi tutti. Superman, per esempio.

 

1 Commento per “Maya, asteroidi o il Gangnam Style. Di chi sarà la colpa?”

  1. […] Il tormentone coreano Gnagnam Style del cantante Psy ha totalizzato 1.000.382.639 di visualizzazioni battendo ogni record. Per il momento il numero porterebbe avanti la teoria di Nostradamus sulla fine del mondo si cui abbiamo parlato in questo articolo. […]

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Italia l’indice Rt è pari a 1,08

Nel periodo compreso tra i 4 e il 17 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,08. Lo rendono…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Ci sono novità nella curva epidemiologica»

«Sono ore impegnative: eravamo a consulto con i nostri esperti per valutare la curva epidemiologica per valutare gli scenari prossimi futuri». Lo ha detto il…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Londra: accordo con UE ancora possibile

Il capo negoziatore dell’UE per la Brexit, Michel Barnier, sarà «in viaggio a Londra questa sera per continuare i colloqui con David Frost» in quanto…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Chi arriva a Fiumicino dagli Usa potrà sottoporsi a un test Covid per evitare la quarantena

Da dicembre, i passeggeri dei voli che arriveranno a Fiumicino da alcuni aeroporti degli Stati Uniti – quello di New York JKF, Newark e Atlanta…

27 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia