Pareggio di bilancio, il Senato non approverà la legge | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pareggio di bilancio, il Senato non approverà la legge

Il Senato non approverà la legge di applicazione del pareggio di Bilancio in Costituzione, attualmente al vaglio della Camera. A deciderlo è stata la Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. La legge in questione completava gli impegni del nostro Paese presi con il Fiscal compact.

La Conferenza dei capigruppo del Senato ha deciso che la legge di Stabilità sarà l’unica ad essere approvata a fine legislatura. La legge arriverà al Senato lunedì 17 per poi essere ottenere l’approvazione nel corso della giornata stessa. Le votazioni si terranno sia la mattina che il pomeriggi. Successivamente passerà all’esame della Camera  per ottenere l’approvazione definitiva.

“Lunedì- ha spiegato la presidente dei senatori del Partito democratico, Anna Finocchiaro-  in aula avremo la legge si stabilità e chiuderemo in giornata. Martedì 18 ci dedicheremo invece alla nota di variazione di martedì che richiede molte ore”.

 

1 Commento per “Pareggio di bilancio, il Senato non approverà la legge”

  1. […] dell’Assemblea. Il disegno di legge passerà ora all’esame del Senato. Tuttavia, Palazzo Madama non lo approverà in chiusura di legislatura, salvo un’eventuale accordo tra la Camera e il […]

Scrivi una replica

News

Gas a 125 euro al Mwh

Il prezzo del gas si è attestato a quota 125 euro al megawattore ai mercati di Amsterdam.…

28 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 188 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 188 punti.…

28 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Durante la pandemia il 13% degli over 45 ha provato depressione per la prima volta»

Il biennio pandemico ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone. Lo conferma uno studio coordinato dall’Università di Toronto, in Canada, pubblicato…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inquinamento: nel 2020, nell’Ue, 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili

Nel 2020, nell’Unione europea, sono state registrate 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili. Lo denuncia l’Aee, l’Agenzia europea dell’ambiente, sottolineando che…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia