Imu, Cgia di Mestre: “Gli italiani pagheranno 3 miliardi di euro in più” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Imu, Cgia di Mestre: “Gli italiani pagheranno 3 miliardi di euro in più”

Le entrate derivanti dalla riscossione dell’Imu aumentano rispetto alle previsioni iniziali. Almeno stando ai calcoli effettuati dalla Cgia di Mestre.
I conti iniziali prevedevano entrate per 21 miliardi di euro. Ora, invece, gli italiani pagheranno almeno 3 miliardi di euro in più, facendo salire il conto totale a 24,1 miliardi di euro.
Il peso maggiore si riverserà sui proprietari di seconde case: quasi la metà del gettito totale, il 45%, arriverà da lì. Il 62,5% del gettito previsto dall’applicazione dell’imposta sarà a carico delle famiglie italiane; il restante 37,5%, invece, ricadrà sulle spalle delle attività economiche.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno raggiunto i 64,6 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 64.648.033. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Il livello di civiltà si misura anche dalla capacità di assicurare alle persone con disabilità inclusione»

«Il livello di civiltà di un popolo e di uno Stato si misura anche dalla capacità di assicurare alle persone con disabilità inclusione, pari opportunità,…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Benzina, distributori in sciopero dal 14 sera al 17 dicembre

Dalla sera di lunedì 14 dicembre e fino alla mattina di giovedì 17, gli impianti di distribuzione carburanti, sia in rete ordinaria sia su viabilità…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Speranza: «Da gennaio, via alla campagna vaccinale»

In Italia, la campagna vaccinale contro il coronavirus inizierà a gennaio. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, illustrando al Senato la strategia…

2 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia