Crisi economica, Monti: “Abbiamo messo il paese in sicurezza ora tocca ripartire” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Monti: “Abbiamo messo il paese in sicurezza ora tocca ripartire”

Il premier Mario Monti, rivolgendosi ai giovani in un messaggio che andrà in onda oggi sul Gr1 Ragazzi, dice: “Io osservo con attenzione la disillusione con cui molti di voi affrontano le sfide della vita quotidiana. Oggi bisogna essere consapevoli che ogni rinuncia è una perdita grave.
Non possiamo e non dobbiamo permettercela, bisogna reagire, non dobbiamo essere rinunciatari neanche nelle circostanze piu’ difficili. Abbiamo messo in sicurezza il paese nel 2012 e ora dobbiamo ripartire.
Occorreranno sempre più persone preparate, serie, capaci di leggere il cambiamento e di saperlo guidare.
Dobbiamo scommettere sul futuro, dobbiamo voler essere attori protagonisti del rinnovamento nazionale e chi più dei giovani ha interesse a prendere le redini del proprio futuro.
Adesso che grazie all’impegno del Parlamento molte riforme sono state completate e altre sono in dirittura d’arrivo il mio desiderio e’ che il 2013 possa essere l’anno degli investimenti in capitale umano, cioe’ in voi, l’anno nel quale tutto il paese si mobiliti per la ripresa, scommettendo nei propri giovani e nelle loro competenze e i loro talenti.
L’anno nel quale le imprese faranno uno sforzo particolare per immettere il maggior numero di giovani lungo il percorso di inserimento lavorativo che è stato tracciato dalla riforma del lavoro.
Per ripartire si potrebbe proprio cominciare da qui, da un investimento straordinario in capitale umano al quale concorrano tutte le forze del paese e soprattutto le imprese, perché se lo Stato da solo non può risolvere ogni problema questo non significa che non possano riuscirci gli italiani nel loro insieme come paese, non solo come Stato, e sprattutto quelli piu’ giovani, se sapremo affrontare uniti i problemi che abbiamo di fronte”.

 

Scrivi una replica

News

«Durante la pandemia il 13% degli over 45 ha provato depressione per la prima volta»

Il biennio pandemico ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone. Lo conferma uno studio coordinato dall’Università di Toronto, in Canada, pubblicato…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inquinamento: nel 2020, nell’Ue, 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili

Nel 2020, nell’Unione europea, sono state registrate 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili. Lo denuncia l’Aee, l’Agenzia europea dell’ambiente, sottolineando che…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Putin sta fallendo, per questo compie attacchi brutali»

«Vladimir Putin sta fallendo in Ucraina e dunque procede con maggiore brutalità, attaccando gli obiettivi civili, privando le persone di luce, acqua e cibo: per…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Kiev non riconquisterà la Crimea»

«L’Ucraina non riconquisterà la Crimea». Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, rispondendo a quanto affermato dal presidente ucraino Volodymyr…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia