Atto finale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Atto finale

L'atto finale di una stagione
di Massimo Franco

Quello di Giorgio Napolitano è un bilancio lucido, senza finzioni. E dunque anche amaro. Il presidente della Repubblica consegna alle alte cariche dello Stato un’Italia che si è salvata dal peggio grazie al governo dei tecnici guidato da Mario Monti e al senso di responsabilità dei tre partiti che lo hanno appoggiato; e che avrà un percorso obbligato anche dopo il voto di febbraio, perché i suoi impegni sono in larga parte concordati con l’Unione Europea. Ma la fragilità di una politica che non è riuscita a riformarsi in questi tredici mesi, né a cambiare una legge elettorale ritenuta a parole indigesta, pesa in maniera preoccupante anche sul futuro.

Continua a leggere su Il Corriere.it

 

Scrivi una replica

News

«Durante la pandemia il 13% degli over 45 ha provato depressione per la prima volta»

Il biennio pandemico ha messo a dura prova la salute mentale di molte persone. Lo conferma uno studio coordinato dall’Università di Toronto, in Canada, pubblicato…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inquinamento: nel 2020, nell’Ue, 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili

Nel 2020, nell’Unione europea, sono state registrate 238 mila morti premature a causa dell’inquinamento da polvere sottili. Lo denuncia l’Aee, l’Agenzia europea dell’ambiente, sottolineando che…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stoltenberg: «Putin sta fallendo, per questo compie attacchi brutali»

«Vladimir Putin sta fallendo in Ucraina e dunque procede con maggiore brutalità, attaccando gli obiettivi civili, privando le persone di luce, acqua e cibo: per…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cremlino: «Kiev non riconquisterà la Crimea»

«L’Ucraina non riconquisterà la Crimea». Lo ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, citato dalla Tass, rispondendo a quanto affermato dal presidente ucraino Volodymyr…

25 Nov 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia