Debito pubblico, Consob avverte: “A rischio sostenibilità” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Debito pubblico, Consob avverte: “A rischio sostenibilità”

La sostenibilità del debito dell’Italia e di altri paesi dell’ euro è un obiettivo a rischio, dato il rallentamento dell’economia. Almeno questo è quanto emerge dalla lettura del Risk Outlook della Consob.
Anche con una crescita moderata e tassi costanti, per stabilizzare i conti pubblici bisognerebbe ricorrere a nuove misure di consolidamento fiscale, sostiene la Consob.
Per portare il rapporto debito/Pil al 60% in 20 anni sarebbe necessario un aumento dell’avanzo primario attorno al 2% del Pil per l’Italia e al 6% per la Spagna.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Mattarella: «Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza, ma anche determinazione»

«Per sconfiggere il virus serviranno ancora prudenza e responsabilità nei comportamenti, ma servirà anche determinazione, iniziativa e anche coraggio d’innovazione e qualità». Così il capo…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, l’Unione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca

La Commissione europea ha avviato una seconda azione legale contro AstraZeneca. «Chiediamo ad AstraZeneca la consegna entro giugno delle 90 milioni dosi che sarebbero dovute…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 159 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 159.031.885. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, gli anticorpi “durano” fino a otto mesi dal contagio

Gli anticorpi, che neutralizzano il virus Sars-CoV-2, persistono nei pazienti fino ad almeno otto mesi dopo la diagnosi di Covid-19, indipendentemente dalla gravità della malattia,…

11 Mag 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia