Famosi “per caso” con Instagram | T-Mag | il magazine di Tecnè

Famosi “per caso” con Instagram

La celebre applicazione dedicata alla fotografia, Instagram, acquistata lo scorso anno da Facebook, ha cambiato il regolamento legato alla privacy.
Questo nuovo regolamento prevede che dal 16 gennaio ogni utente che accederà all’applicazione darà il consenso, automaticamente, ad Instagram di utilizzare le foto per scopo pubblicitario. Ovviamente ciò avverrà senza remunerazione per il padrone effettivo della foto e tale azione non si può disabilitare.
Sicuramente complice di questa mossa azzardata da parte di Instagram è il fatto che sono in pochi gli utenti che leggono per filo per segno i regolamenti legati alla tutela della privacy prima di accettare o prima di cliccare su “skip”.
Rimane dunque una sola mossa agli utenti per evitare che le proprie foto vengano diffuse: cancellare il proprio account.
Non solo le foto, accettando le condizioni l’applicazione potrà accedere e vendere tutte le informazioni sugli utenti, compresi i commenti alle foto come anche il numero telefonico dello smartphone da cui le foto vengono caricate, con lo scopo di arricchire di informazioni le ricerche di mercato. Quello che Facebook ha in mente è di assomigliare sempre più al gigante Google, garantendo quindi una maggiore disponibilità di servizi.
Sicuramente queste nuove regole incideranno notevolmente sull’utenza di Instagram, rimane solo da capire in quale verso: diminuiranno perché il “fotografo” non trova giusto l’utilizzo dei propri dati e delle proprie foto o aumenteranno perché un po’ di potenziale notorietà piace a tutti?

 

1 Commento per “Famosi “per caso” con Instagram”

Scrivi una replica

News

Usa-Germania, incontro Biden-Merkel il 15 luglio

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel alla Casa Bianca il prossimo 15 luglio. Lo ha riferito il portavoce…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Ad aprile, prestiti a famiglie, settore privato e società non finanziarie in crescita»

Ad aprile, i prestiti al settore privato, alle famiglie e alle società non finanziarie sono aumentati. Lo rende noto la Banca d’Italia, riferendo i dati…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia: la Banca centrale russa ha alzato i tassi

La Banca di Russia, la banca centrale russa, ha aumentato i tassi dello 0,5%, alzando il costo del denaro al 5,5%. Confermate le previsioni degli…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito: ad aprile, frena la produzione industriale

Ad aprile, la produzione industriale britannica ha registrato un calo inatteso. Lo comunica l’Office National of Statistics, l’ufficio nazionale di statistica britannico, riferendo un calo…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia