La stretta della Commissione europea al tabagismo | T-Mag | il magazine di Tecnè

La stretta della Commissione europea al tabagismo

Per contrastare l’uso di tabacco, che ogni anno uccide 700 mila persone in tutta Europa, è pronta una direttiva promossa dalla Commissione europea per la Salute: stop alle sigarette attraenti. L’Ue dice dunque basta alle sigarette aromatizzate, come quelle alla vaniglia o al mentolo, e alle sigarette slim. Un altro punto presente nella direttiva è quello che prevede la copertura di almeno il 75% del pacchetto da immagini che rappresentano i danni provocati dal fumo. Non solo, verranno cambiate anche le indicazioni presenti sul lato dei pacchetti, ovvero quelle indicanti gli “ingredienti” (la quantità di catrame e nicotina ad esempio) che saranno sostituite con la percentuale di sostanze cancerogene presenti nella sigaretta. Saranno inoltre tolti dal commercio i pacchetti da dieci perché contribuiscono notevolmente alla diffusione del fumo tra i giovani.
Colpite anche le sigarette elettroniche. I pacchetti di quest’ultime, che contengono comunque nicotina, dovranno apportare una descrizione sulle conseguenze, sebbene meno gravi delle sigarette vere e propie, che le sigarette elettroniche potrebbero provocare.
Sarà tolto dal commercio il tabacco da masticare e saranno previste nuove restrizioni per quello da fiuto.
“Il tabacco uccide la metà delle persone che ne fanno uso e induce forte dipendenza – spiega il commissario alla salute, Tonio Bor -. Dal momento che il 70% dei fumatori inizia prima dei 18 anni, l’obiettivo della proposta è rendere i prodotti del tabacco e il fumo di tabacco meno attraenti e scoraggiare in tal modo l’iniziazione al tabacco tra i giovani. I consumatori non devono essere ingannati: i prodotti del tabacco devono avere l’aspetto e il gusto di prodotti del tabacco e la presente proposta garantisce che aromi e confezioni accattivanti non siano utilizzati come strategia di marketing”.

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia