Indietro nel tempo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Indietro nel tempo

di Fabio Germani

La disoccupazione giovanile in Italia ha superato la soglia psicologica del 30%, il mancato contributo delle donne nel mercato del lavoro vale in negativo almeno l’1% del Pil e le previsioni per il 2013 non sono affatto rosee.
Questi pochi dati pesano come un macigno e rappresentano, in una certa misura, il senso di frustrazione per l’ennesima occasione sciupata. Il 2012 è stato l’anno dei tecnicismi alla bisogna, che hanno sì permesso all’Italia di rifarsi il look in sede comunitaria, ma in compenso hanno reso i cittadini più incerti e scettici.

Continua a leggere su Sfera pubblica

 

Scrivi una replica

News

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, ok a provvedimento che evita lo shutdown

Il Congresso americano ha approvato il provvedimento che evita lo shutdown e finanzia il governo fino a febbraio. Dopo la Camera (che aveva approvato in…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2021 si prevede un aumento del Pil pari al 6,3% e nel 2022 del 4,7%”

“Nel biennio 2021-2022 si prevede una crescita sostenuta del Pil italiano (+6,3% quest’anno e +4,7% il prossimo). L’aumento del Pil sarà determinato prevalentemente dal contributo della…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia