Giovani disoccupati: ai massimi dal ’92 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giovani disoccupati: ai massimi dal ’92

Nel mese di novembre la disoccupazione giovanile che comprende la fascia di età 15-24 anni si è attestata al 37,1%. Vale a dire il livello massimo dal 1992. Nello specifico, ha rilevato l’Istat, “tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 641 mila e rappresentano il 10,6% della popolazione in questa fascia d’età. Il tasso di disoccupazione dei 15- 24enni, ovvero l’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, è pari al 37,1%, in aumento di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 5 punti nel confronto tendenziale”.
Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni, invece, aumenta dello 0,3% rispetto al mese precedente (+39 mila unità). Il tasso di inattività si attesta al 36,1%, in crescita di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e in diminuzione di 1,2 punti su base annua.
In generale a novembre 2012 gli occupati sono 22 milioni e 873 mila, in diminuzione dello 0,2% sia rispetto a ottobre (-42 mila) sia su base annua (-37 mila).
Il tasso di occupazione, pari al 56,8%, è in diminuzione di 0,1 punti percentuali nel confronto congiunturale e invariato rispetto a dodici mesi prima.
Il numero di disoccupati, pari a 2 milioni 870 mila, registra un lieve calo (-2 mila) rispetto a ottobre. La diminuzione della disoccupazione riguarda la sola componente femminile. Su base annua la disoccupazione cresce del 21,4% (+507 mila unità).
Il tasso di disoccupazione si attesta all’11,1%, invariato rispetto a ottobre e in aumento di 1,8 punti percentuali nei dodici mesi.
Per quanto riguarda le differenze di genere, l’occupazione maschile cala dello 0,2% in termini congiunturali e dell’1,5% su base annua. L’occupazione femminile cala dello 0,2% rispetto al mese precedente, ma aumenta dell’1,7% nei dodici mesi.
Il tasso di occupazione maschile, pari al 66,3%, diminuisce rispetto a ottobre di 0,2 punti percentuali e di 0,9 punti su base annua. Quello femminile, pari al 47,3%, cala di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali, mentre cresce di 0,9 punti rispetto a dodici mesi prima.
Rispetto a ottobre la disoccupazione aumenta dell’1,3% per la componente maschile e diminuisce dell’1,7% per quella femminile. “In termini tendenziali – spiega l’Istat – la crescita interessa sia gli uomini (+28,3%) sia le donne (+14,0%).
Il tasso di disoccupazione maschile, pari al 10,6%, cresce di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre e di 2,2 punti nei dodici mesi; quello femminile, pari al 12,0%, cala di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e aumenta di 1,2 punti rispetto a novembre 2011.
Il numero di inattivi aumenta nel confronto congiunturale per effetto della crescita sia della componente maschile (+0,1%) sia di quella femminile (+0,4%). Su base annua si osserva un calo dell’inattività sia tra gli uomini (-3,0%) sia tra le donne (-3,6%)”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus: in Italia dal 1° al 29 novembre, quasi 801mila casi

Un bilancio sull’andamento della pandemia in Italia negli ultimi 30 giorni rivela che i casi di infezione da SARS-CoV-2 registrati ufficialmente sono stati 800.953, 22.712…

30 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inflazione, Istat: «Resta negativa, a novembre -0,2%»

«Secondo le stime preliminari, nel mese di novembre 2020 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra una…

30 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 62,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 62.829.641. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

30 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, il candidato vaccino di Moderna efficace al 94,1%

Il candidato vaccino contro il coronavirus di Moderna, azienda farmaceutica statunitense, è efficace al 94,1%. Lo ha reso noto l’azienda stessa, aggiungendo che dimostrato un’efficacia…

30 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia