Davvero il Movimento 5 Stelle scende nei sondaggi? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Davvero il Movimento 5 Stelle scende nei sondaggi?

di Stefano Iannaccone

Beppe Grillo in calo, il Movimento 5 Stelle in caduta libera e via discorrendo. Gli ultimi titoli di giornali sembrano decretare la fine del fenomeno M5S, che solo qualche mese fa è stato il primo partito alle Regionali in Sicilia. Ma si tratta del remake di un vecchio film: appena svanisce l’effetto-attenzione intorno al leader del Movimento, i sondaggi parlano di una presunta flessione di consensi verso la creatura politica che il comico ha cresciuto e allevato a “pane e Internet”. La realtà appare, però, diversa: Grillo ha “abbandonato” le prime pagine dei quotidiani ad altri personaggi politici, ma lui prosegue la battaglia sul blog. Come prima, più di prima. E quantomeno con gli stessi risultati (di voto).

Visibilità. La questione è tutta legata alla visibilità dei media mainstream. I rilevamenti seguono più la “percezione” che la realtà. C’è stata una fase in cui il M5S sembrava fosse quasi al 25%, mentre ora è segnalato a circa la metà. Un tracollo talmente repentino che non troverebbe alcuna spiegazione logica, nemmeno con le epurazioni dei dissidenti Favia e Salsi. L’unica motivazione plausibile è che l’attenzione mediatica si concentra maggiormente sul rumore del momento di un fenomeno politico (in questo frangente è molto di moda il montismo) senza concentrarsi sulla sostanza.

Analisi Grillo. Il Movimento 5 Stelle è troppo spesso analizzato con uno schema non adeguato, ossia con un approccio di pensiero “vecchio”. La diffusione del consenso sul web è un fenomeno nuovo nella politica: serve perciò una visione diversa rispetto al passato. L’immaterialità del M5S è un tratto che non concerne solo la struttura partitica (di fatto non esiste una sede fisica) ma è anche relativo al consenso di cui gode la creatura di Grillo. Insomma, è difficile catalogare gli elettori del M5S. Che, indipendentemente da quanto dicono i sondaggi, si candida a essere il vincitore (almeno morale) delle prossime elezioni. Probabilmente sconfiggendo anche i sondaggisti.

Segui @SteI

 

16 Commenti per “Davvero il Movimento 5 Stelle scende nei sondaggi?”

  1. Cercoquelloonesto

    Io voterò M5S e con me tutta la mia famiglia.
    Ai sondaggi aggiungete ALMENO un voto in più per ogni votante…
    A STO’ GIRO VOTA PURE LA NONNA.
    Statene certi…

  2. angelantonio

    anchi’io e tutta la famiglia votiamo beppe.

  3. Anch’io voterò Beppe, non ascoltate i sondaggi sono pilotati. Non si spiegherebbe come mai le piazze italiane all’arrivo di Grillo e del suo movimento siano sempre piene fino all’inverosimile. Non molliamo ragazzi!

  4. giuseppe

    il movimento 5 stelle prendera’ una montagna di voti si vede dal numero delle persone che segue i comizi elettorali di grillo e dalle visite sul suo sito sempre in crescita non dai sondaggi della televisione

  5. Io votero’ Grillo, lo ritengo l’unico capace di effettuare le svolte necessarie…..e’ anche l’unico che ha un programma scritto nero su bianco sul web da mesi. Che dire, per la prima volta da quando voto ( ho 40 anni ) ho la certezza di votare il partito giusto.

  6. Ros

    Basta, basta ! Chi fa i sondaggi (n.d.r.) Sempre loro… le lobby. Altri 3 voti, il mio, quello di mia moglie e di mio figlio li potete aggiungere tranquillamente.

  7. giorgio

    io voterò assieme alla mia famiglia il movimento 5 stelle, pi con chi parlo tanti e tanti altri voteranno m5s, basta con questi ladri e buffoni, i sondaggi li fanno loro ma sono falsi come loro, vedremo il 24 i reali sondaggi ,facciamo eco e forza .

  8. Simone

    Io , mia moglie , mia sorella ( ex elettori PD )mio padre 60 anni e addirittura mio cognato ex elettore PDL , il24 e 25 febbraio voteremo m5s

  9. mauro

    forza ragazzzziiiiiiiii!!!!

  10. Davide

    Aggiungete pure altre 4 persone !!!

  11. Fabio

    io come i miei amici e familiari voteremo il movimento 5 stelle..Sicilia a 5 stelle!!!

  12. Roberto

    Io voto M5S insieme ai miei familiari, c’è anche mio nipote che compie 18anni in questo mese e voterà per la prima volta in tutto 12 voti sicuri, uno in più delle regionali sicilia 🙂

  13. Roberto

    Aggiungete un’ altra famiglia circa 4 persone che voteranno M5s,

    e basta con i sondaggi!! noi non guardiamo nemmeno più la tv con i dibattiti obsoleti e pilotati. (siamo nel 2013 non negli anni 80/90 del secolo scorso..)

    A noi basta che l’M5s entri nelle sale del palazzo, perchè cosi entrano i cittadini, forse vinceranno ancora loro queste elezioni

    ma l’onda di pulizia è partita.. e anche le cozze con il tempo verranno staccate dallo scoglio..!!

  14. Filippo

    W il M5s ….W i cittadini dentro il Parlamento!!!! altri 4 voti da casa mia…

  15. Paolo

    Altri tre voti dalla mia famiglia!

  16. Paolo

    Non hanno pensato che con il voto a febbraio e con il freddo i più anziani (che inspiegabilmente votano Berlusconi) non usciranno di casa! Ma i giovani sì!

    Questa è la prima campagna elettorale italiana con un massiccio uso del web e i vecchi partiti non ne stanno tenendo conto. Basta avere un computer e internet e automaticamente si capisce, grazie alla molteplicità di fonti, che il m5s è l’unico cambiamento!

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Trump: «Sono stati quattro anni incredibili»

«Sono stati quattro anni incredibili». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in occasione del suo ultimo discorso a Washington, prima di…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, morto il ministro degli Esteri dello Zimbabwe

Il governo dello Zimbabwe ha reso noto che il ministro degli Esteri, Sibusiso Moyo ha perso la vita dopo aver contratto il coronavirus.…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Olanda annuncia primo coprifuoco dal dopoguerra

Il governo olandese, per contrastare la pandemia, ha annunciato il coprifuoco a partire da domani e sarà dalle 20.30 fino alle 4.30. Si tratta del…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Costa: «È la più grande sfida dal dopoguerra per l’Ue»

«Con la pandemia da Covid-19, l’Europa sta vivendo la sua più grande sfida dal dopoguerra. In meno di un anno, quasi mezzo milione di vite…

20 Gen 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia