Dati Istat, prezzi al consumo: a dicembre +0,2% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Dati Istat, prezzi al consumo: a dicembre +0,2%

Nel mese di dicembre 2012, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), comprensivo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente e del 2,3% nei confronti di dicembre 2011 (la stima provvisoria era +2,4%), con una decelerazione di due decimi di punto percentuale rispetto a novembre 2012 (+2,5%).
Il rallentamento del tasso di inflazione (il terzo consecutivo) è dovuto principalmente all’ulteriore frenata dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati, che registrano un calo congiunturale dello 0,7% e una crescita tendenziale del 7,7%, dall’11,6% di novembre.
L’inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, sale all’1,6% (era +1,5% nel mese precedente).
Al netto dei soli beni energetici, la crescita tendenziale dell’indice dei prezzi al consumo sale
all’1,7% dall’1,6% di novembre.
Rispetto a dicembre 2011, il tasso di crescita dei prezzi dei beni scende al 2,7%, dal 2,9% del mese precedente, e quello dei prezzi dei servizi sale al 2,0% (era +1,9% a novembre).
Di conseguenza, il differenziale inflazionistico tra beni e servizi si riduce di tre decimi di punto percentuale rispetto a novembre. I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori aumentano dello 0,1% su base mensile e del 3,1% con un netto rallentamento dal 3,5% di novembre.
Il tasso di inflazione medio annuo per il 2012 è pari al 3,0%, in accelerazione di due decimi di punto percentuale rispetto al 2,8% registrato per il 2011 (per l’analisi dei dati annuali si veda pag. 11). Nel mese di dicembre 2012, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) aumenta dello 0,3% su base mensile e del 2,6% su base annua (lo stesso valore registrato a novembre). I dati definitivi confermano le stime preliminari. Il tasso di crescita medio annuo relativo al 2012 è pari al 3,3%, in accelerazione dal 2,9% del 2011.
L’indice IPCA a tassazione costante (IPCA-TC) aumenta dello 0,3% sul piano congiunturale, del 2,3% su quello tendenziale e del 2,5% nella media dell’anno. L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e del 2,4% su base annua.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, TikTok vietata dal 20 settembre

Il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha emesso un ordine che impedisce a chi si trova negli Usa di scaricare le app TikTok e…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, nel mondo contagi oltre i 30 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 30.199.007. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, Trump: «Se vince Biden, vince la Cina»

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha attaccato nuovamente il candidato democratico alla presidenza statunitense, Joe Biden. Lo ha fatto nel corso di un…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, il governo britannico non esclude un nuovo lockdown

Il ministro della Salute britannico, Matt Hancock, non ha escluso un nuovo lockdown in Inghilterra, definendolo «l’ultima linea di difesa». Intervenendo nel corso di un…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia