Un crollo per l’auto ai livelli del 1993 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Un crollo per l’auto ai livelli del 1993

di Mirko Spadoni

Un numero così basso di immatricolazioni non si registrava da molti anni, dal 1995 per l’esattezza. Basta questo dato per far capire quanto sia stato negativo l’ultimo anno per il mercato europeo delle automobili. Le autovetture vendute nell’ultimo anno, secondo i dati riferiti dall’Acea (l’associazioni che riunisce i costruttori di auto presenti nel Vecchio Continente), sono state 12.053.904, per una contrazione del mercato dell’8,2%: il maggior ribasso dal 1993.
Tra i cinque principali mercati europei delle automobili, quello italiano ha fatto registrare la flessione maggiore: -19,9% a 1.402.089 nuove vetture.
Ma sono state registrate pessime perfomance anche in altri mercati: in Francia (-13,9% a 1.898.760) e in Spagna (-13,4% a 699.589), ad esempio.
Diminuite, anche se in percentuali significativamente meno negative, le vendite in Germania: -2,9% a 3.082.504. L’unico mercato che ha fatto registrare un incremento delle vendite è quello britannico, dove sono state vendute 2.044.609 automobili (+5,3% rispetto allo scorso anno).
Se consideriamo invece l’Europa a 27 Stati più i Paesi Efta, il progresso maggiore è stato registrato in Islanda (+56,4% rispetto alle immatricolazioni dell’anno precedente), mentre il calo più evidente è quello del mercato greco: -40,1%.
Passiamo ora ad analizzare le vendite delle dieci case automobilistiche europee che hanno venduto di più nel 2012. Il Gruppo Fiat si posiziona al settimo posto: il Lingotto ha infatti venduto 798.542 nuove autovetture. Appena 735 in meno rispetto alla Bmw, che si posiziona così al sesto posto di questa particolare gradutoria. Primo in classifica il gruppo Volkswagen, seguito da Psa Peugeot Citroen e Renault. Ed è proprio il gruppo francese a far registrare la flessione più marcata (-18,9%) nelle vendite nella top ten.
Ma è necessario sottolineare che tutte le case automobilistiche, inserite in questa top ten, hanno registrato un calo delle proprie vendite: il Gruppo Volkswagen ha registrato un -1,1% a 3.112.304 unità; Psa Peugeot Citroen -12,9% a 1.465.009; Renault -18,9% a 1.052.824; Gm Group -13,6% a 1.007.304; Ford -13% a 939.409; Bmw -1,4% a 799.277; Fiat -15,8% a 798.542; Daimler -2,2% a 656.557; Toyota -2,5% a 540.990 e Nissan -5,8% a 432.411.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Guterres: «Raccomandazioni dell’Oms sono state ignorate»

«Fin dall’inizio della pandemia di coronavirus l’Oms ha fornito informazioni concrete e orientamenti scientifici che avrebbero dovuto essere la base per una risposta globale coordinata.…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Spazio, pubblicata la nuova mappa della Via Lattea

Fino ad oggi, non era stato mai pubblicato un censimento così completo della Via Lattea, la galassia a cui appartiene il nostro sistema solare. Complessivamente,…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente: in Italia, nel 2019 il riciclo dei rifiuti ha garantito benefici per oltre un miliardo di euro

Oltre un miliardo di euro. A tanto ammontano i benefici diretti del riciclo in Italia, nel 2019. Lo ha riferito il Green Economy Report del…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti-Iran, Zarif: «Accordo non sarà rinegoziato»

«Gli Usa devono smettere di violare le leggi internazionali». Questa la posizione di Teheran, stando alle dichiarazioni del ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif,…

3 Dic 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia