Caso Ruby, tre udienze e poi stop fino al termine delle elezioni | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Ruby, tre udienze e poi stop fino al termine delle elezioni

A seguito della richiesta da parte della difesa di Silvio Berlusconi nel caso Ruby, i giudici della quarta sezione del tribunale di Milano ha deciso di svolgere ancora tre udienze fino all’11 febbraio, per poi fermarsi fino al termine delle elezioni per pausa di riflessione per mettere appunto la requisitoria. Contrario il pubblico ministero Ilda Boccassini che riferisce: “Lo svolgimento di questo processo è arrivato a un punto importante, e la pubblica accusa non ha bisogno di nessun periodo di tempo né di nessuna pausa di riflessione. Per il resto la procura si attiene alle decisioni del tribunale”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello globale i contagi hanno superato i 178,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 178.870.559. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Pochi vaccini nei paesi più poveri»

Secondo il consigliere del direttore generale dell’Oms, Bruce Aylward, molti dei paesi più poveri che hanno ricevuto i vaccini anti-Covid-19 attraverso l’iniziativa Covax, che ha…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Corte di Giustizia: «YouTube non responsabile automaticamente delle violazioni del copyright»

YouTube – e piattaforme online simili – non devono essere considerate automaticamente responsabili della violazione del diritto d’autore commessa dagli utenti attraverso la pubblicazione di…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Speranza: «Fino a quando il numero dei morti non sarà zero, la battaglia resterà incompiuta»

«Fino a quando il numero delle morti per Covid non sarà ‘zero’ in tutte le Regioni italiane ci sarà ancora una battaglia incompiuta». Lo ha…

22 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia