Napolitano: “Il ruolo di Scalfaro fu limpidamente ancorato alla Costituzione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Napolitano: “Il ruolo di Scalfaro fu limpidamente ancorato alla Costituzione”

Sentimenti di rinnovata vicinanza e di doloroso rammarico a distanza di un anno dalla scomparsa di suo padre, il Presidente, l’amico Oscar Luigi Scalfaro sono stati espressi dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera a Marianna Scalfaro nel primo anniversario della scomparsa del Presidente emerito. “Fu nel corso di lunghi anni di comune impegno parlamentare, alla Camera dei deputati – ha scritto il Capo dello Stato – che maturò tra noi una profonda, autentica stima reciproca. Ai tanti momenti in cui si manifestò nell’Aula di Montecitorio la sua personalità, fatta di coerenza ideale, indipendenza di giudizio e integrità morale, associo ancor più, nel ricordo, il pur breve periodo in cui egli esercitò le funzioni di Presidente della Camera in condizioni di estrema tensione, divenuta altamente drammatica per il barbaro attacco terroristico allo Stato democratico che costò la vita a Giovanni Falcone”.
“E dopo di allora – ha proseguito il Presidente Napolitano – con Oscar Luigi Scalfaro eletto Presidente della Repubblica, io potetti instaurare – una volta chiamato a succedergli come Presidente della Camera – un rapporto di straordinaria, stretta collaborazione istituzionale e personale, che condivisi con il compianto Giovanni Spadolini, Presidente del Senato. Quella collaborazione tra il Capo dello Stato e i Presidenti delle Camere si rivelò essenziale per superare i momenti più difficili di una transizione segnata da turbamenti e mutamenti profondi nell’opinione pubblica, nella società e nei rapporti tra i poteri dello Stato”.
“Il ruolo del Presidente Scalfaro – ha rilevato il Capo dello Stato nella lettera alla figlia Marianna – fu limpidamente ancorato sempre ai valori e ai principi della Costituzione repubblicana, di cui si fece fermo portatore e garante pur ponendo con forza – nel messaggio che pronunciò in occasione del giuramento dinanzi alle Camere – la necessità di avviare un processo ‘di organica revisione della Carta nell’articolazione delle diverse istituzioni’.
“Ho sentito il bisogno di cogliere questa occasione – ha concluso il Presidente Napolitano – per dare una testimonianza di verità di fronte al riaccendersi di dibattiti retrospettivi, la cui legittimità è certamente fuori questione ma in cui talvolta si smarrisce il senso dell’obbiettività e della misura”.
Si legge in una nota diffusa dal Quirinale.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Spadafora: «Fino a mille spettatori agli eventi sportivi all’aperto»

«Finalmente già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di tennis potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, formalizzato accordo tra la Commissione europea e Sanofi-Gsk per 300 milioni dosi di vaccino

È stato formalizzato l’accordo tra la Commissione europea e il duo Sanofi–GSK, due case farmaceutiche europee – la prima è francese, britannica la seconda –,…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

M5s, espulso il deputato Marco Rizzone

Il Movimento 5 stelle ha espulso il deputato Marco Rizzone. Lo ha annunciato il M5s, con un post scriptum che accompagna un post, pubblicato sul…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, TikTok vietata dal 20 settembre

Il dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha emesso un ordine che impedisce a chi si trova negli Usa di scaricare le app TikTok e…

18 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia