Reddito insufficiente per il 65% delle famiglie | T-Mag | il magazine di Tecnè

Reddito insufficiente per il 65% delle famiglie

Secondo il 65% delle famiglie il reddito percepito è inferiore al necessario per coprire i consumi mentre il solo il 30% afferma di avere effettive possibilità di risparmio. E’ questo il quadro che emerge dall’ultimo studio di Bankitalia.
In particolare il dato riguardante quanti affermano di avere possibilità di risparmio risulta essere in forte calo rispetto agli inizi degli anni Novanta, quanto la percentuale si attestava al 50%.
Mentre il primo dato invece, quello cioè quello delle famiglie che dichiarano di avere un reddito inferiore al necessario,è relativo a quelle situazione in cui i nuclei vivono in affitto, in cui il capo-famiglia è operaio, disoccupato, pensionato o impiegato a tempo parziale.
I nuclei che hanno risentito più della crisi economica sono quelli, ovviamente, a basso reddito ma anche per quelli giovani.
Ancora i giovani e gli affittuari sono le vittime: in questo caso dell’incidenza della povertà. Per quanto riguarda i giovani questo fenomeno è aumentato di tre punti tra il 2008 ed il 2010, arrivando a raggiungere 15,2%.
Per quanto riguarda invece gli affittuari la percentuale è addirittura maggiore. L’aumento, sempre tra 2008 e 2010, è stato di 3,5 punti percentuali, arrivando così 26,1%.
Questo, secondo Bankitalia, è frutto di una sempre maggiore concentrazione della ricchezza messa in luce da un sempre più elevato aumento degli squilibri: tra il 2008 ed il 2010 la ricchezza netta posseduta dai tre quarti dei nuclei con i redditi più bassi è diminuita concentrandosi nella classe più elevata. Questo ha portato a una riduzione sostanziale della fetta di ricchezza posseduta dai nuclei più giovani.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, von der Leyen: «Adattare immediatamente i vaccini alle nuove varianti»

«I contratti dell’Unione europea con i produttori affermano che i vaccini devono essere adattati immediatamente alle nuove varianti man mano che emergono». Così la presidente…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Pronti a escalation con Mosca»

Rischio di golpe tra l’1 e il 2 dicembre. E sullo sfondo uno scenario di guerra con la Russia. Questa è la sintesi delle dichiarazioni…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue elimina l’obbligo di autorizzazione all’export per i vaccini

“Dal primo gennaio 2022 i produttori di vaccini non saranno piu’ obbligati a chiedere l’autorizzazione per esportare i loro prodotti al di fuori dell’Ue”. Lo ha reso noto…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, in Portogallo a gennaio una settimana di contenimento

Stretta in Portogallo per contenere l’avanzata del coronavirus. Infatti, il governo ha stabilito una settimana di contenimento, dal 2 al 9 gennaio, durante la quale…

26 Nov 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia