Cassa integrazione guadagni, ad aprile +3,1% ore autorizzate | T-Mag | il magazine di Tecnè

Cassa integrazione guadagni, ad aprile +3,1% ore autorizzate

InpsSono cento milioni le ore di cassa integrazione guadagni complessive autorizzate nel mese di aprile: il 3,1% in più rispetto a quelle autorizzate a marzo, pari a 97,0 milioni. Rispetto al 2012, quando furono autorizzate 86,1 milioni di ore, si registra un aumento pari al 16,05%. Gli interventi ordinari sono invece passati dai 34 milioni di ore di marzo 2013 ai 35,7 milioni di aprile, con un incremento del 4,9%. Si evidenzia un aumento più marcato, pari al 30,9%, in confronto ai dati di aprile dello scorso anno, quando furono autorizzate 27,2 milioni di ore.
L’incremento, secondo l’Inps, è da attribuire in eguale misura alle autorizzazioni riguardanti il settore industriale e il settore edile, che hanno registrato un aumento rispettivamente del 30,3% e del 32,8%.
Prendendo in considerazione gli interventi straordinari, i 57,5 milioni di ore autorizzate ad aprile fanno registrare un incremento del 33,4% rispetto allo scorso mese di marzo, con 43,1 milioni di ore. Rispetto allo stesso mese del 2012, le ore autorizzate sono aumentate del 92,2%, essendo passate dai 29,9 milioni di aprile 2012 agli attuali 57,5 milioni.
Per quanto riguarda invece gli interventi in deroga, si registra una contrazione sia rispetto al mese precedente sia rispetto ad un anno fa: le ore autorizzate ad aprile 2013, pari a 6,8 milioni, risultano in calo del 65,7% sul mese di marzo 2013, quando erano state autorizzate 19,9 milioni di ore. Rispetto al 2012 il calo è invece del 76,5%, con 29 milioni di ore autorizzate.
Il presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua ha spiegato che “il dato sulla cassa integrazione in deroga richiede una spiegazione: il calo delle autorizzazioni è solo apparentemente in controtendenza rispetto all’aumento di cigo e cigs, dovuto com’è sostanzialmente ai noti problemi di finanziamento dello strumento. Dal punto di vista dei numeri finisce per mitigare il complessivo incremento di richieste ed autorizzazioni, che sarebbe più sensibile del 3,1% su base congiunturale e del 16% su base annua. Insomma, purtroppo, i segnali dal mondo delle imprese e del lavoro continuano ad essere assai critici”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, in Germania oltre 30mila casi in 24 ore

Sono oltre 30mila i nuovi casi registrati in Germania nelle ultime 24 ore, dove hanno perso la vita 249 persone.…

15 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: “Bonus Baby sitter per figlio in Dad o quarantena”

I lavoratori con figli di meno di 14 anni in Dad o quarantena possono chiedere il bonus baby sitter a meno che non siano già…

15 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Confcommercio: “Economia migliora ma rimane ancora grave”

A tredici mesi dall’inizio della crisi sanitaria le condizioni economiche dell’Italia permangono gravi, ma in progressivo miglioramento. Le difficoltà nel contenere l’epidemia, problema non solo…

15 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Industria, Ucimu: “Ripartono gli ordini nel 2021, 158% quelli interni”

Nel primo trimestre del 2021 torna a crescere la raccolta ordini di macchine utensili da parte dei costruttori italiani. Il trimestre si chiude con un…

15 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia