Lavoro, il 14 giugno vertice Italia-Spagna-Francia-Germania | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lavoro, il 14 giugno vertice Italia-Spagna-Francia-Germania

I ministri dell’Economia e del Lavoro di Italia, Francia, Germania e Spagna si incontreranno a Roma il 14 giugno. Ad annunciarlo, spiegando che il vertice servirà “per rafforzare il coordinamento tra politiche finanziarie e del lavoro, a livello nazionale e di Unione europea, per realizzare al meglio la lotta alla disoccupazione, soprattutto quella giovanile”, è stato Palazzo Chigi attraverso la diffusione di una nota.
“Nel quadro dell’impegno del presidente del consiglio, Enrico Letta, e del governo italiano per la definizione di una politica europea in favore dell’occupazione, specialmente di quella giovanile, il 14 giugno si incontreranno a Roma i ministri dell’Economia e del Lavoro di Italia, Francia, Germania e Spagna. Il vertice sarà aperto da una colazione di lavoro con Enrico Letta”, si legge nel comunicato diffuso nel tardo pomeriggio di mercoledì 5 giugno.
“Tale appuntamento, il primo di questo tipo, vuole essere l’occasione per uno scambio di opinioni e per un coordinamento in vista dei prossimi impegni internazionali: il Consiglio europeo del 27-28 giugno, nella cui agenda alta priorità è stata attribuita proprio al tema della crisi occupazionale, l’evento di Berlino del 3 luglio e la riunione ministeriale del G20 a Mosca di metà luglio”.
“Il confronto tra i ministri economici e del lavoro dei quattro principali paesi dell’Eurozona – si legge ancora nella nota -, proposto dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Enrico Giovannini nel corso degli incontri tenuti a Parigi la scorsa settimana, nasce dal riconoscimento che un rapido miglioramento del mercato del lavoro è condizione indispensabile per rilanciare la crescita dell’economia europea”.
“All’appuntamento di Roma – prosegue il comunicato – con i ministri Enrico Giovannini e Fabrizio Saccomanni parteciperanno per la Francia il ministro del Lavoro, Occupazione e Dialogo sociale Michel Sapin e il ministro delle Finanze Pierre Moscovici; per la Germania il ministro del Lavoro e degli affari sociali Ursula Von der Layen e il ministro delle Finanze Wolfgang Schauble; per la Spagna il ministro dell’Economia e della Competitività Luis de Guindos Jurado e il ministro per l’Occupazione e la Sicurezza sociale Maria Fàtima Bañez Garcì”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, principe di Svezia e sua moglie sono positivi

Il principe di Svezia, Carlo Filippo (41 anni) e sua moglie, sono risultati positivi al coronavirus. I contagi in Svezia continuano a salire e tra…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue: «Decisione su sci è di competenza nazionale»

«La decisione sull’attività sciistica è di competenza nazionale, non europea. Occorre prudenza nel revocare le misure anti-Covid perché questo può provocare la recrudescenza del virus».…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre 60milioni di casi nel mondo

Sono 60.392.439 i casi di coronavirus accertati a livello globale dall’inizio della pandemia, con 1.421.308  decessi e 38.704.717 guariti. Lo ha reso noto la John…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, negli Usa oltre 2400 morti nelle ultime 24 ore

Sono oltre 2400 le morti causate negli Usa nelle ultime 24 dal Covid. Si tratta del bilancio peggiore degli ultimi sei mesi. Il Paese ha…

26 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia