Crisi economica, Squinzi: “Serve giusto equilibrio tra responsabilità e sviluppo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Squinzi: “Serve giusto equilibrio tra responsabilità e sviluppo”

Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo alla tavola rotonda su La rinascita industriale organizzata a Bruxelles dalla Commissione europea, ha detto: “Gli investimenti produttivi e le spese in interventi anti-ciclici non dovrebbero essere inseriti nella voce del deficit. Abbiamo bisogno di esaminare la possibilità di separare la spesa produttiva dal calcolo del disavanzo.
Per uscire dalla crisi non serve solo rigore, ma occorrono anche misure a sostegno della crescita. Nella discussione tra rigore di bilancio e crescita dobbiamo trovare l’equilibrio tra responsabilità e sviluppo. La sostenibilità di bilancio è indubbia, ma l’austerità da se’ non può essere garanzia di crescita”.

 

Scrivi una replica

News

Vaccini, nel mondo somministrate 4,18 miliardi di dosi

Sono più di 4,18 miliardi le dosi di vaccino anti Covid-19 somministrate in tutto il mondo, con il nostro Paese al quarto posto per la…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Strage di Bologna, Mattarella: «Colpo al cuore della Repubblica»

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 41° anniversario della strage di Bologna, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Quarantuno anni fa la città…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid-19, Oms: superati i 60 milioni di contagi in Europa

Secondo le ultime stime dell’Organizzazione mondiale della sanità, in Europa i contagi da Covid-19 hanno superato quota 60 milioni. «La fine della pandemia non è…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coldiretti: da maltempo danni per decine di milioni di euro

Sale a decine di milioni di euro il conto dei danni nelle campagne in una pazza estate l’ultima perturbazione che ha investito a macchia di…

2 Ago 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia