Istat, costo del lavoro in aumento dello 0,6% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, costo del lavoro in aumento dello 0,6%

“A partire dai dati relativi al primo trimestre 2013, gli indicatori delle retribuzioni di fatto e del costo del lavoro sono diffusi nella nuova base di riferimento 2010=100; contemporaneamente, i dati relativi agli anni 2000-2012 sono stati rivisti. I dettagli del ribasamento sono illustrati in una specifica nota informativa.
Nel primo trimestre 2013 l’indice destagionalizzato delle retribuzioni lorde per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), al netto della cassa integrazione guadagni (cig), registra, nel complesso dell’industria e dei servizi, un incremento congiunturale dello 0,4%; l’aumento è dello 0,2% nell’industria e dello 0,4% nei servizi. La crescita rispetto al primo trimestre del 2012, misurata sull’indice grezzo, è pari all’1,7%.
L’indice destagionalizzato degli oneri sociali aumenta dell’1,4% rispetto al trimestre precedente. L’indice grezzo cresce del 2,4% rispetto allo stesso trimestre del 2012.
L’indice del costo del lavoro segna un aumento congiunturale dello 0,6%. In termini tendenziali, la crescita dell’indice grezzo è pari all’1,8%.
Nel confronto con lo stesso trimestre dell’anno precedente, l’incremento delle retribuzioni è dell’1,7% nel settore industriale e dell’1,6% nei servizi.
All’interno dell’industria la crescita tendenziale più marcata delle retribuzioni si registra nella fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento (+2,3%). Nei servizi, l’aumento maggiore si rileva nel settore delle attività dei servizi di alloggio e di ristorazione (+3,3%)”.
Lo riporta un comunicato stampa diffuso da Istat.

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia