Al via gli esami. A cosa mirano i maturandi? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Al via gli esami. A cosa mirano i maturandi?

esameSono 500 mila gli studenti che tra domani e i prossimi giorni dovranno affrontare l’esame di maturità. Si terrà mercoledì 19 la prima prova e giovedì la seconda. Lunedì 24 giugno avrà invece inizio la terza prova per poi terminare nel mese di luglio con l’orale. Nel dettaglio: gli studenti del liceo classico affronteranno per prima la prova di latino, allo scientifico la matematica, al linguistico una lingua straniera, al pedagogico la pedagogia e all’artistico disegno geometrico, prospettiva, architettura.
Per garantire la segretezza delle tracce verrà utilizzato anche quest’anno, come già sperimentato, il plico telematico. Questo metodo fa sì che le prove scritte vengano criptate e trasmesse per via telematica. Secondo il portale Skuola.net in pole position ci sarebbero Ungaretti, Svevo, Pirandello e Quasimodo per l’analisi del testo. Per quanto riguarda invece il tema o il saggio la crisi economica e lo sviluppo sostenibil sono le linee guida più appetibili.
Guardando un po’ di dati: il 20% dei maturandi ha dichiarato che trascorrerà “la notte prima degli esami” continuando a ripassare. Il 51% cercherà le tracce sul web. La maggior parte di loro punta ad un voto non proprio eccellente, il 70/100. Numerosissimi anche coloro che sperano di diplomarsi con un voto intorno al 60. Pochissimi, purtroppo, quelli che puntano al massimo dei voti.
E ancora, uno maturando su dieci pensa che il telefonino, se portato all’esame, sarà posto sotto controllo dalla Polizia Postale. “Circa il 13% dei maturandi intervistati – spiega Skuola.net – pensa che questa notizia sia vera a volte perfidamente messi in allarme dai professori, come ci hanno segnalato già lo scorso anno molti studenti. I docenti, impotenti di fronte all’uso dei telefonini, in alcuni casi hanno provato a spaventare i maturandi affermando che i loro telefoni erano sotto controllo”.
“Due maturandi su tre – spiega Paola Vinciguerra, psicoterapeuta – soffrono di crisi di ansia, hanno frequenti episodi di mal di testa, non riescono a dormire bene. Lamentano mal di stomaco, tachicardia, apatia, agitazione”.

 

Scrivi una replica

News

Censis: «600mila poveri in più. Covid peggiore il tenore di vita»

Dal rapporto Censis-Tendercapital emerge che «cinque milioni di italiani hanno difficoltà a mettere in tavola un pasto decente, 7 milioni e 600mila hanno avuto un…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, una persona su cinque ha disturbi psichiatrici dopo la diagnosi

Circa una persona su cinque ha disturbi psichiatrici tra 14 e 90 giorni dopo la diagnosi di Covid-19. A rivelarlo uno studio condotto dal Dipartimento…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Movimento 5 stelle, pubblicato il documento di sintesi degli Stati generali

Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul “Blog delle Stelle” il documento di sintesi degli Stati generali del movimento che si sono conclusi la scorsa…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Italia e altri Ue: «Misure contro chi ostacola la pace»

«Francia, Germania, Italia e Regno Unito hanno ribadito oggi il loro pieno sostegno al processo guidato dalle Nazioni Unite per dare alla Libia nuove istituzioni…

23 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia