Matrimoni gay: la Corte suprema degli Stati Uniti boccia il DOMA | T-Mag | il magazine di Tecnè

Matrimoni gay: la Corte suprema degli Stati Uniti boccia il DOMA

Negli Usa, i matrimoni gay contratti negli Stati statunitensi in cui sono permessi, hanno valore legale in tutti gli altri Stati statunitensi, anche in quelli in cui non sono previsti dalle leggi. A deciderlo è stata la Corte Suprema degli Stati Uniti d’America che ha così giudicato incostituzionale (incompatibile col Quinto emendamento) una legge federale (il Defense of Marriage Act, noto anche con l’acronimo di DOMA). I voti a favore sono stati cinque, quattro quelli contrari.

 

Scrivi una replica

News

Calcio, è morto Diego Armando Maradona

L’ex calciatore del Napoli e della nazionale argentina Diego Armando Maradona è morto a causa di un arresto cardiaco. Aveva 60 anni.…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Violenza sulle donne, Mattarella: «Contrastare ogni forma di sopraffazione, di imposizione e di abuso»

«Spezzare la catena della violenza contro le donne significa contrastare ogni forma di sopraffazione, di imposizione e di abuso». Così il presidente della Repubblica, Sergio…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «La scuola va riaperta appena possibile»

«La scuola va riaperta appena possibile». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo in occasione di una conferenza stampa a Palma di…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa-Iran, Rohani auspica «nuovo cammino»

L’amministrazione Biden dovrà «compensare le politiche sbagliate» di quella precedente. È l’auspicio del presidente iraniano, Hassan Rohani, secondo il quale solo in questo caso «Teheran…

25 Nov 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia