Istat: “Nel 2012 i protesti sono risultati pari a 1.408.071” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat: “Nel 2012 i protesti sono risultati pari a 1.408.071”

In una nota diffusa da Istat si legge che “nel 2012 i protesti sono risultati pari a 1.408.071, registrando un incremento dell’1,6% rispetto all’anno precedente.
Il valore complessivo dei titoli protestati nel 2012 ammonta a 3.396.176 migliaia di euro, valore in calo del 7,8% rispetto al 2011.
Nel 2012, l’importo medio dei titoli protestati è risultato pari a 2.411,94 euro”.
“Con l’entrata in vigore del regolamento emanato con decreto 9/8/00 – spiega la nota descrittiva allegata -, numero 316 (Gazzetta ufficiale 2/11/2000) e legge 18/8/2000, numero 235 (Gazzetta ufficiale 28/08/2000), il registro informatico dei protesti è una banca dati soggetta a regole di alimentazione e di interrogazione distinte da quella precedente. Dal primo giugno 2001 non è più presente la distinzione tra individuo e società perché è un dato non più rilevato dall’ufficiale levatore, essendo una informazione non obbligatoria secondo il suddetto nuovo regolamento.
Dal primo giugno 2001 i dati classificati per distretto di Corte di appello considerano il distretto della provincia di levata dell’effetto; i dati classificati per territorio amministrativo (province, regioni) considerano la provincia della Camera di commercio che iscrive l’effetto nel registro.
A partire dal 2003, in ottemperanza al DPR del 28/11/2002, n. 298, i dati sui protesti comprendono sia gli assegni bancari che quelli postali”.

 

Scrivi una replica

News

Recovery, Ue lancia piano di finanziamento da 806 miliardi

“La Commissione europea lancia il suo piano per finanziare il Next Generation Eu: entro il 2026, raccoglierà sui mercati 806 miliardi di euro, con un…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce: “Campagna vaccinale è cruciale per la ripresa”

“Le misure di bilancio a sostegno dell’economia reale, nel 2020, hanno protetto le banche dal buona parte delle perdite sui loro prestiti e sarà cruciale…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: “L’Italia deve migliorare l’efficienza della pubblica amministrazione”

“La priorità essenziale per favorire la ripresa dell’Italia è rappresentata dalla promozione dell’efficienza della pubblica amministrazione, principalmente nell’ottica di migliorare la gestione degli investimenti pubblici…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 103 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 103 punti…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia