Deaflympic, l’olimpiade degli “sport silenziosi” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Deaflympic, l’olimpiade degli “sport silenziosi”

barbara_oddoneSi svolgerà a Sofia, in Bulgaria, la 22esima edizione della Deaflympic, ovvero le olimpiadi per sordomuti. L’evento, coordinato e sponsorizzato dal Committee Internazionale di Sport dei Sordi, sarà ospitato per la seconda volta dalla capitale bulgara. Per Sofia è dunque la seconda volta come lo fu in passato per Copenaghen. Anche l’Italia, come la Svezia, gli Stati Uniti e la Germania, ha ospitato due volte le “olimpiadi silenziose”. Inizialmente per l’edizione del 2013 il Paese designato era la Grecia, ma a causa della forte crisi economica ha dovuto passare la mano. La Deaflympic è un evento quadriennale che, come l’Olimpiade classica, si alterna ogni due anni con l’edizione invernale.
La cerimonia di apertura di questa edizione è prevista il 26 luglio, si legge in un comunicato, e la novità di quest’anno è legata al fatto che la fiamma olimpica è stata accesa il 26 luglio del 1924 a Parigi, sede del Jeux du Silence, cioè la prima competizione internazionale di sport per atleti sordi. La fiaccola, che celebra la fiera tradizione di forza e di autosufficienza che i concorsi sportivi degli atleti sordi hanno fornito alla comunità dei non udenti, è stata trasportata a piedi e in bicicletta fino in Bulgaria, facendo tappa, fra le altre, a Ginevra, presso la sede dell’Onu, e a Losanna, alla sede del Cio. La cerimonia di chiusura dei Giochi è prevista invece per il 4 agosto.
I biglietti di ingresso possono essere acquistati durante la manifestazione presso il centro informazioni dell’Arena Armeets Sports Hall, 1 Asen Yordanov Boulevard di Sofia, al prezzo di 50 euro.
conferenza_stampa_presentazione“C’è ancora vivo il ricordo di Taipei – si legge nel comunicato -, anno di grazia 2009, quando la nazionale più bella di sempre tornò a casa con risultati incredibili, frutto di una programmazione perfetta. Era, quella, la Deaflympic edizione numero 21 e il presidente della Federazione sport silenziosi era all’epoca Guido Zanecchia, oggi capo missione della spedizione che fra qualche giorno partirà alla volta di Sofia per ricalcare quei successi, magari migliorando i risultati di quattro anni fa. Nel frattempo qualche cambiamento c’è stato, attualmente la federazione è commissariata e a capo c’è Felice Pulici, ieri portiere della Lazio campione d’Italia per la prima volta (1973/1974) e oggi eccellente dirigente sportivo, il trait d’union fra la federazione stessa e il Comitato paralimpico. Nutrita la pattuglia degli atleti che punteranno al podio. Fra questi il nuotatore Luca Germano, che quattro anni fa a Taipei, Deaflympic numero 21, conquistò sei medaglie (tre d’oro) e tre primati del mondo e la tennista Barbara Oddone, imbattuta dalla Deaflympics del 1989”.

 

1 Commento per “Deaflympic, l’olimpiade degli “sport silenziosi””

  1. […] Leggi anche: Deaflympic, l’olimpiade degli “sport silenziosi” […]

Scrivi una replica

News

Recovery, Ue lancia piano di finanziamento da 806 miliardi

“La Commissione europea lancia il suo piano per finanziare il Next Generation Eu: entro il 2026, raccoglierà sui mercati 806 miliardi di euro, con un…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bce: «Campagna vaccinale è cruciale per la ripresa»

«Le misure di bilancio a sostegno dell’economia reale, nel 2020, hanno protetto le banche dal buona parte delle perdite sui loro prestiti e sarà cruciale…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ocse: “L’Italia deve migliorare l’efficienza della pubblica amministrazione”

“La priorità essenziale per favorire la ripresa dell’Italia è rappresentata dalla promozione dell’efficienza della pubblica amministrazione, principalmente nell’ottica di migliorare la gestione degli investimenti pubblici…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Somalia, presidente firma legge su proroga del suo mandato

Mohamed Abdullahi Mohamed, presidente della Somalia, ha firmato una legge che proroga per altri due anni il suo mandato, scaduto l’8 febbraio.…

14 Apr 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia