Siria. Damasco accoglie richiesta russa di consegnare armi chimiche | T-Mag | il magazine di Tecnè

Siria. Damasco accoglie richiesta russa di consegnare armi chimiche

La Siria ha accolto con favore la richiesta di Mosca di consegnare le armi chimiche sotto controllo internazionale allo scopo di evitare l’attacco degli Stati Uniti, nel caso in cui il Congresso Usa voti a favore di un’azione militare. L’annuncio è del ministro degli Esteri siriano, Walid al-Mouallem, dopo l’incontro a Mosca con il collega russo Serghei Lavrov. “Il ministro Lavrov – ha spiegato il ministro siriano – ha messo a punto un’iniziativa legata alle armi chimiche. Io dichiaro: la Siria saluta l’iniziativa russa, fondata sulle preoccupazioni dei dirigenti russi riguardo alla vita dei nostri cittadini e alla sicurezza del nostro paese”.
Nella mattinata, a Londra, il segretario di Stato Usa, John Kerry, aveva sostenuto la possibilità da parte di Assad di “evitare un attacco consegnando le sue armi chimiche alla comunità internazionale entro la settimana prossima”. Anche se, è stato più tardi osservato dal dipartimento di Stato americano, di Assad “non ci si può fidare”.

 

Scrivi una replica

News

Copasir, Guerini eletto presidente

Lorenzo Guerini, deputato del Partito democratico, è stato eletto presidente del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, deputato a vigilare sull’operato dei…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Mosca: «Attacco con un drone di Kiev nella regione russa di Kursk»

Un drone ucraino ha attaccato un aeroporto nella regione russa di Kursk, al confine con l’Ucraina. Lo ha reso noto il suo governatore dopo che…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Indonesia, approvata la legge che vieta il sesso fuori dal matrimonio

 Il Parlamento indonesiano ha approvato degli emendamenti legislativi che vietano il sesso prematrimoniale e apportano altre modifiche significative al Codice penale del Paese. Gli atti…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Fitch: «Tagliate stime del Pil mondiale: migliora l’Italia»

«Il mondo nel 2023 ‘rallenta’. Infatti il Pil a causa dell’intensificarsi della lotta all’inflazione da parte delle banche centrali e del deterioramento delle prospettive del…

6 Dic 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia