Giustizia, il via libera dell’Unione europea all’infrazione sulla responsabilità civile dei magistrati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giustizia, il via libera dell’Unione europea all’infrazione sulla responsabilità civile dei magistrati

La Commissione europea ha dato il via libera ad una procedura d’infrazione contro l’Italia per i limiti posti alla responsabilità civile dei giudici nell’applicazione del diritto europeo.
La proposta è stata avanzata a causa del mancato rispetto della condanna decretata per lo stesso motivo dalla Corte di giustizia dell’Unione europea nel 2011.
Secondo i giudici europei la legge italiana sulla responsabilità civile dei magistrati li renderebbe quasi del tutto immuni dalle conseguenze del loro operato.

 

1 Commento per “Giustizia, il via libera dell’Unione europea all’infrazione sulla responsabilità civile dei magistrati”

Leave a Reply to Giambuonomo

News

Corea del Nord, Kim: «Situazione alimentare tesa»

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha ammesso che la situazione alimentare nel paese è «tesa», secondo quanto riferito dai media statali. Secondo l’agenzia ufficiale Kcna,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Covid, Francia: anticipata la fine del coprifuoco: la misura verrà interrotta il 20 giugno

La Francia anticipa la fine del coprifuoco di dieci giorni, dalla fine del mese al 20 giugno. Ad annunciato, al termine del Consiglio dei ministri,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Ue dà l’ok al ritorno dei turisti americani anche non vaccinati

L’Ue apre le porte ai turisti americani anche non vaccinati. Le limitazioni cadranno anche per altri 8 Paesi: Albania, Macedonia del Nord, Serbia, Libano, Taiwan,…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2020 cresce povertà assoluta, 5,6 mln, top da 2005”

“Nel 2020, sono in condizione di povertà assoluta poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale da 6,4% del 2019) e oltre 5,6…

16 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia