La tragedia del Vajont | T-Mag | il magazine di Tecnè

La tragedia del Vajont

50 anni, troppo pochi per dimenticare il Vajont
di Andrea Ferraretto

Vajont, un nome che evoca una tragedia, una delle peggiori accadute in Italia. 1.910 vittime, interi paesi cancellati da una massa di acqua, fango e rocce la notte del 9 ottobre 1963.
Un disastro definito “evitabile” perché provocato dall’uomo, da un progetto sbagliato che, nonostante avvertimenti e perizie, si decise di portare a termine solo per giustificare l’investimento fatto e la necessità di produrre energia elettrica.
Avvenne 50 anni fa, in un’Italia diversa da quella attuale, dove ancora si sentiva il peso della distruzione economica e civile dovuta alla guerra, dove le comunità montane venivano considerate un intralcio per lo sviluppo e il progresso. Un’Italia ancora poco attenta, dove le notizie circolavano con difficoltà e l’esigenza principale era far ripartire l’industria e la produzione.
Gli allarmi di geologi e ingegneri non furono ascoltati e lo Stato assistette distratto alla costruzione di un bacino idroelettrico sbagliato nel posto sbagliato: c’era la convinzione che la tecnica e la potenza del cemento potessero governare la natura e addomesticare la montagna e la sua frana.

Continua a leggere su La Stampa

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.341.755. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2019 l’inquinamento atmosferico ha ucciso 6,7 milioni di persone

Nel 2019, l’inquinamento atmosferico ha causato la morte di 6,7 milioni di persone in tutto il mondo, rendendolo la quarta causa di morte dietro l’ipertensione,…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, nel secondo trimestre il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Pil

Nel secondo trimestre del 2020, il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Prodotto interno lordo – è il secondo più alto nell’Ue, dopo…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il Premio Sakharov è stato assegnato all’opposizione bielorussa

Il Parlamento europeo ha assegnato all’opposizione bielorussa il Premio Sakharov, che viene conferito a individui e gruppi che difendono i diritti umani e le libertà…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia