Gli italiani non abbandonano la tv | T-Mag | il magazine di Tecnè

Gli italiani non abbandonano la tv

tvA quanto pare, nonostante l’affermarsi di dispositivi sempre più portatili e potenti, la cara e vecchia televisione non è stata ancora abbandonata dagli italiani. Secondo lo studio del Censis sui consumi mediatici nel 2013 il 97,4% degli italiani usa la televisione, complici naturalmente anche le tv satellitari, che nell’ultimo anno sono cresciute dell’8,7% nell’utenza. Bene anche le Web tv che rispetto al 2012 hanno registrato una crescita del 3,1% come anche la mobile tv, cresciuta del 4,3%.
Questi dati sono ancora più elevati se si prendono in esame i giovani sotto i 30 anni: il 49,4% segue la web tv e l’8,3% la mobile tv. Le fruizioni di radio mediante mezzo di trasporto è scesa dell’1,5% mentre è cresciuta del 5,4% quella mediante dispositivi mobili. L’uso di cellulari tra il 2012 ed il 2013 è cresciuto del 12,2% arrivando a toccare il 39,9% degli italiani. L’utenza under 30 si attesta invece al 66,1%.
Scarsi risultati invece li ha ottenuti l’eReader che conta solo il 2,7% di utenza, al contrario l’uso di tablet è raddoppiato: si è passati infatti dal 7,8% al 13,9% della popolazione. Gli internauti sono il 63,5% degli italiani, anche in questo caso la percentuale dei giovani risulta molto più elevata rispetto al dato generale: 90,4%. Il 63,5% del campione afferma di essere connesso con una linea Adsl. Cresce il wifi e si attesta al 40,9% degli internauti in generale e al 46,7% dei più giovani. Anche la connessione mobile ha registrato un incremento9 e nel 2013 si attesta al 23,5%.
Il 69,8% dei connessi ad internet ha dichiarato di possedere un account di Facebook e il 15,2% di Twitter.
Passando alla carta stampata si nota ancora la tendenza negativa dei quotidiani (-2% nel 2013) per i quali l’utenza complessiva si ferma al 43,5% degli italiani. Anche per quanto riguarda i free press continua la discesa (-4,6% nel 2013). Al contrario salgono leggermente, di appena lo 0,5%, i quotidiani online. Ripresa del 2,4% dei lettori di libri, un settore che lo scorso anno aveva registrato una flessione.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, oltre 44 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus accertati nel mondo hanno superato oggi quota 44 milioni, secondo l’ultimo bollettino della Johns Hopkins University. Nel dettaglio da inizio pandemia…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Gualtieri: «Momento difficile, ma ce la faremo anche questa volta»

«Possiamo ripartire e abbiamo davanti a noi una prospettiva di rilancio, sviluppo e crescita grazie anche alle risorse europee». Lo ha detto il ministro dell’Economia,…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, von der Leyen: «Dobbiamo intensificare la risposta dell’Ue»

In questa fase dell’emergenza sanitaria, «dobbiamo intensificare la nostra risposta dell’Unione europea». Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. «Invito gli…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Michel: «3 o 4 vaccini entro l’inizio del 2021»

Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, intervistato da Rtl France, ha reso noto che l’Ue si augura che tra la fine del 2020 l’inizio…

28 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia