Giovani e anziani nella “digital life” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Giovani e anziani nella “digital life”

giovani e nonniPer quanto riguarda i consumi mediatici risultano ancora enormi le distanze tra giovani, under 30, ed anziani, over 65. Basti pensare che per quanto concerne la rete ne fanno uso ben il 90,4% dei giovani contro il 21,1% degli anziani. Anche sul fronte social network il divario appare alquanto marcato: ad esempio i giovani con un account su Facebook sono il 75,6% del totale a fronte del 9,2% del totale degli anziani.
La distanza si tota anche sull’uso delle nuove tecnologie: il 66,1% degli under 30 usa smartphone, contro solo il 6,8% degli over 65. La web tv sembra quasi una sconosciuta nel mondo degli anziani: si parla solo del 2,7% contro il 49,4% dei giovani. Solo l’1,7% degli over 65 ascolta radio mediante telefoni cellulari mentre per i giovani il dato di attesta al 32,5%. Anche per quanto riguarda i tablet la distanza, sebbene meno marcata, continua a persistere: il 20,6% dei ha una tavoletta elettronica mentre solo il 2,3% degli anziani dichiara di averne una. Al contrario, un’inversione di tendenza si nota nell’uso dei quotidiani: la percentuale dei giovani, in questo caso, si attesta al 22,9% contro il 52,3% degli ultrasessantacinquenni.
I dati emergono da uno studio del Censis che spiega anche cosa gli italiani fanno quando navigano in rete. Nel 43,2% dei casi internet vien usato per la ricerca di informazioni su aziende, prodotti, servizi. Nel 42,7% per trovare informazioni su strade o località. Per l’ascolto online di musica il web viene utilizzato dal 34,5% degli utenti mentre il 30,8% degli italiani svolge in rete operazioni bancarie. Fare acquisti è un attività frequente 24,4% dei casi mentre telefonare attraverso internet tramite Skype o altri servizi voip riguarda il 20,6% delle utenze totali. Il 20,2% degli internauti usa la rete per guardare film mentre il 15,3% per cercare lavoro. Il 15,1% naviga per prenotare un viaggio. Il 14,4% sfrutta la rete per non recarsi direttamente negli uffici amministrativi e il 9,7% per prenotare una visita medica.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, la Bce ha lasciato i tassi di interesse invariati

La BCE, la Banca centrale europea, ha lasciato invariati i tassi d’interesse. Lo ha reso noto la BCE dopo la riunione di politica monetaria. Il…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, nel terzo trimestre il Pil è cresciuto del 33,1%

Nel terzo trimestre 2020, il Prodotto interno lordo degli Stati Uniti è cresciuto del 33,1%. Lo ha reso noto il Dipartimento del Commercio statunitense. Si…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia: riattivato stato di emergenza attentati

La Francia ha riattivato lo stato d’emergenza relativo agli attentati, secondo  quanto riporta il sito internet di radio Europe 1. Il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia: attentato a Nizza nella cattedrale di Notre Dame

Un nuovo attentato in Francia, stavolta a Nizza. Viene riferito di un assalto con coltello avvenuto questa mattina, intorno alle 9, nella cattedrale Notre Dame…

29 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia