Netflix a gonfie vele. E supera Hbo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Netflix a gonfie vele. E supera Hbo

netflixOffrire ai propri clienti un’ampia possibilità di scelta (oltre 50 mila titoli tra serie tv e film) ad un costo relativamente economico (8 dollari al mese). Questa è la strategia di Netflix, società statunitense di noleggio video in streaming e dvd, che – dati alla mano – si sta rivelando vincente. Netflix ha archiviato il terzo trimestre con utili per 31,8 milioni di dollari contro i 7,7 milioni registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Si parla quindi di una crescita esponenziale, che vede aumentare sensibilmente l’utile per azione e i ricavi. Con i primi passati da 13 a 52 centesimi di dollari e i secondi cresciuti del 22% a 1,11 miliardi di dollari. Ma soprattutto, Netflix ha superato negli Stati Uniti il noto canale della tv via cavo Hbo in termini di abbonamenti (sono 28,7 milioni gli utenti a pagamento).
Risultati, questi, al di là di ogni attesa e conseguiti grazie alla crescita esponenziale del bacino d’utenza della società americana. Solo nel periodo compreso tra luglio e settembre 2013, negli Stati Uniti il gruppo ha attirato 1,3 milioni di nuovi iscritti al servizio in streaming. Il numero di clienti è così cresciuto fino a toccare quota 31,1 milioni. Le cose non vanno poi così male neanche al di fuori dei confini statunitensi: Netflix può contare su 9,2 milioni di utenti globali (1,4 milioni di unità in più rispetto al precedente trimestre). Ma questi numeri sono destinati a crescere, almeno secondo le previsioni della stessa società statunitense. Nel corso del quarto trimestre, gli utenti americani dovrebbero raggiungere le 32,7 e i 33,5 milioni di unità. A livello mondiale dovrebbero invece raggiungere i 10,1 e i 10,9 milioni. Tra questi non ci saranno utenti italiani, Netflix non ha infatti ancora fatto il suo esordio nel nostro Paese. Anche se – come anticipato al Corriere della Sera da un dirigente del gruppo americano – non è detto che non possa farlo prossimamente: “Non abbiamo ancora fatto annunci in termini di apertura a nuovi mercati. Ma – ha detto, parlando al quotidiano milanese – non possiamo escludere l’arrivo già dalla prima metà del prossimo anno”.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,8 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.809.596. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, oltre cento accademici hanno chiesto misure restrittive più drastiche al governo

Oltre cento scienziati e docenti universitari hanno scritto un appello al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e a quello del Consiglio, Giuseppe Conte. Nella lettera,…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Negli Stati Uniti, con il coronavirus persi 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana»

Circa 2,5 milioni di anni di potenziale vita umana. A tanto ammonta il “costo” del coronavirus negli Stati Uniti. La stima è contenuta in uno…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito e Giappone firmano accordo commerciale

È stato siglato oggi il primo accordo commerciale post-Brexit per il Regno Unito. Si tratta dell’intesa con il Giappone (firma avvenuta a Tokyo, presente per…

23 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia