Meno cultura in Europa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Meno cultura in Europa

biblioteca_libri_culturaComplice anche la crisi economica, sempre meno europei dedicano il proprio tempo alle attività culturali. Un trend, quest’ultimo, che coinvolge in maggior misura il nostro Paese: il 62% degli europei confessa di non partecipare ad alcuna attività culturale, percentuale che sale – e anche di molto – nel caso degli italiani (l’80%). Questo è quanto emerge dall’Eurobarometro, pubblicato dalla Commissione europea e secondo cui un italiano su due (il 49%, ad essere precisi) ha una “bassa pratica culturale”, in aumento rispetto alla rilevazione del 2007 (quando la percentuale si fermava al 40%) e leggermente più alta rispetto alla media Ue, al 34% (+4% rispetto all’ultimo studio).
Stando ai dati raccolti nel corso della rilevazione, condotta tra aprile e maggio con il coinvolgimento di ben 26 mila persone dei 27 Paesi dell’Unione europea, emerge inoltre che solo l’8% degli italiani ha dichiarato di avere un interesse “alto” e “molto alto”. Mentre è diminuito il consumo di programmi culturali in televisione e in radio (solo il 60% ha detto di averne visto ‘almeno uno’ negli ultimi 12 mesi: -14%). Ma gli italiani si dimostrano sempre meno attratti e disponibili a dedicare il proprio tempo anche in altri ambiti culturali: il 56% ha letto almeno un libro nel corso di un anno (in calo del 7% rispetto all’ultimo sondaggio). E’ diminuito dell’8% il numero delle persone che ha visitato monumenti storici e del 4% quello di chi si è recato in un museo o in una galleria. Diminuiscono – anche se lievemente – il numero di persone che hanno assistito ad uno spettacolo teatrale (-2%), ad un balletto (-3%) o è andata al cinema almeno una volta nell’ultimo anno (-1%).
E così nell’era della digitalizzazione emerge un paradosso: pur avendo a disposizione un maggior numero di strumenti rispetto al passato (si pensi alle potenzialità del web, come mezzo per la diffusione di informazioni e la fruizione di prodotti culturali) gli italiani si dimostrano poco pratici nel suo utilizzo: il 27% ha dichiarato di non farne mai uso, mentre il 20% ha ammesso di utilizzarlo non più di tre volte al mese.

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, a livello mondiale i contagi hanno superato i 41,3 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 41.341.755. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ambiente, nel 2019 l’inquinamento atmosferico ha ucciso 6,7 milioni di persone

Nel 2019, l’inquinamento atmosferico ha causato la morte di 6,7 milioni di persone in tutto il mondo, rendendolo la quarta causa di morte dietro l’ipertensione,…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, nel secondo trimestre il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Pil

Nel secondo trimestre del 2020, il debito pubblico italiano ha raggiunto il 149,4% del Prodotto interno lordo – è il secondo più alto nell’Ue, dopo…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il Premio Sakharov è stato assegnato all’opposizione bielorussa

Il Parlamento europeo ha assegnato all’opposizione bielorussa il Premio Sakharov, che viene conferito a individui e gruppi che difendono i diritti umani e le libertà…

22 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia