Mafie, Grasso: “Gli Stati adottino strategie comuni” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mafie, Grasso: “Gli Stati adottino strategie comuni”

“Per combattere l’espandersi delle realtà illecite” e in particolare delle mafie “è importante che gli Stati adottino norme e strategie comuni per un coordinato sviluppo delle indagini e delle politiche”. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, parlando nel corso della presentazione del numero di novembre della rivista di geopolitica italiana, Limes, Il circuito delle mafie.
“Non basta fermarsi alle operazioni di polizia congiunte e ai procedimenti penali collegati, che pure sono strategiche per l’identificazione e la localizzazione delle organizzazioni criminali – ha ribadito Grasso -. Bisogna andare oltre. Alla globalizzazione del crimine dobbiamo opporre quella della legalità e per fare questo serve innanzitutto armonizzazione legislativa delle regolazioni nazionali”.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Gentiloni: «La crisi non è alle nostre spalle»

«La crisi non è alle nostre spalle». Lo ha detto il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo in occasione del Foro di dialogo Italia-Spagna. «La velocità…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, De Luca: «Da venerdì in Campania coprifuoco alle 23»

«Ci prepariamo a chiedere in giornata il coprifuoco. Il blocco di tutte attività e della mobilità da questo fine settimana in poi». Lo ha reso…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa 2020, nuove regole per l’ultimo dibattito Trump-Biden

Nel corso del dibattito televisivo tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump e Joe Biden, in programma giovedì – l’ultimo prima…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Conte: «Le prime dosi di vaccino potrebbero essere disponibili a inizio dicembre»

Le prime dosi del vaccino contro il coronavirus potrebbero essere «disponibili all’inizio di dicembre» 2020. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a…

20 Ott 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia