Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile”

L’Unione europea continua a seguire la vicenda dei due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, chiedendo all’India di trovare una conclusione che sia “reciprocamente accettabile”. A ribadirlo è stata Maja Kocijancic, portavoce dell’Alto rappresentante per la politica estera di sicurezza dell’Ue, Catherine Ashton. Kocijancic, intervento nel corso del consueto briefing della Commissione europea, ha anche detto: “Stiamo seguendo il caso con attenzione ed ogni decisione delle autorità indiane verrà valutata attentamente”. “Esortiamo l’India a trovare un decisione che sia reciprocamente accettabile, nel rispetto delle convenzioni dell’Onu”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Regno Unito, il deputato britannico David Amess è stato ucciso a coltellate durante un incontro con gli elettori

Un deputato della maggioranza Tory che sostiene il governo britannico di Boris Johnson, il 69enne David Amess, è stato oggi ucciso da un uomo, che…

15 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, via libera del Cdm al dl Fisco

Via libera del Consiglio dei ministri al decreto fiscale. Lo riferiscono le agenzie di stampa, citando fonti governative, a riunione ancora in corso. Tensione sul…

15 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Financial Times: “Cinque Paesi Ue pronti alla guerra commerciale con la Gran Bretagna”

“Italia, Francia, Germania, Spagna e Paesi Bassi hanno incontrato in settimana il vicepresidente della Commissione europea, Maros Sefcovic, negoziatore post Brexit per l’Ue, per chiedergli…

15 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Gruppo Stellantis, immatricolazioni in calo del 30,4% a settembre

Secondo i dati dell’Acea (associazione dei costruttori europei), le immatricolazioni del gruppo Stellantis, nell’Unione europea, Paesi Efta e Regno Unito sono state a settembre 179.117,…

15 Ott 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia