Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile”

L’Unione europea continua a seguire la vicenda dei due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, chiedendo all’India di trovare una conclusione che sia “reciprocamente accettabile”. A ribadirlo è stata Maja Kocijancic, portavoce dell’Alto rappresentante per la politica estera di sicurezza dell’Ue, Catherine Ashton. Kocijancic, intervento nel corso del consueto briefing della Commissione europea, ha anche detto: “Stiamo seguendo il caso con attenzione ed ogni decisione delle autorità indiane verrà valutata attentamente”. “Esortiamo l’India a trovare un decisione che sia reciprocamente accettabile, nel rispetto delle convenzioni dell’Onu”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, la Corte Suprema ha abolito la sentenza che garantiva il diritto all’aborto

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha abolito la sentenza Roe v. Wade con cui nel 1973 la stessa Corte aveva reso legale l’aborto negli…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Grazie alle misure che si stanno pensando, non vi sarà un’emergenza energetica in inverno»

«Le misure che si stanno pensando assicurano che non vi sia emergenza» energetica «durante l’inverno». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, intervenendo in conferenza…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Draghi: «Siamo impegnati a proteggere e sostenere il potere d’acquisto degli italiani»

«Nell’area dell’euro, soprattutto a causa dei prezzi dell’energia e dell’inflazione, le previsioni sono di un rallentamento un po’ in tutti i Paesi. Noi siamo impegnati…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quarantacinque località balneari italiane premiate con le 5 Vele da Legambiente e il Touring Club Italiano

Quest’anno Legambiente e il Touring Club Italiano hanno assegnato 45 Vele ad altrettante località balneari italiane. La Sardegna, con sei comprensori a Cinque Vele, la…

24 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia