Privatizzazioni, Letta: “Fermeranno la crescita del debito pubblico” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Privatizzazioni, Letta: “Fermeranno la crescita del debito pubblico”

Il pacchetto di privatizzazioni che il Governo ha avviato “E’ il più grosso che l’Italia fa da qualche anno a questa parte”. Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha così commentato il pacchetto di privatizzazioni che il suo esecutivo ha varato. Il premier, intervenuto a margine di un incontro con la Commissione europea, ha anche aggiunto: le privatizzazioni vanno “nella direzione di rendere il nostro Paese più efficiente, di dare più opportunità agli azionisti, e nel caso di Poste anche ai dipendenti”. Le privatizzazioni consentiranno anche “di fermare la crescita del debito pubblico. Dopo 6 anni di crescita ininterrotta, nel 2014 il debito si ferma e comincia a scendere”.

 

Scrivi una replica

News

G20, Putin parteciperà al vertice in programma il 15 e il 16 novembre in Indonesia

Il presidente russo, Vladimir Putin, potrebbe partecipare al G20, che si terrà il 15 e il 16 novembre sull’isola di Bali, in Indonesia. Il leader…

27 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Zelensky: «Nessun missile russo può spezzare il morale degli ucraini»

«Nessun missile russo, nessun attacco può spezzare il morale degli ucraini. E ciascuno dei loro missili è un argomento nei nostri negoziati con i partner».…

27 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Scholz: «Evitare un conflitto tra Nato e Russia»

«Abbiamo parlato del sostegno all’Ucraina e del fatto che, con misure toste, faremo tutto il possibile per appoggiarla. Ma abbiamo anche sottolineato il fatto che…

27 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ucraina, Draghi: «Putin non deve vincere»

«Putin non deve vincere». Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, secondo quanto si apprende dalle agenzie di stampa, al G7 in corso a Elmau,…

27 Giu 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia