Stati Uniti, Obama: “Il 2014 sarà l’anno della svolta” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stati Uniti, Obama: “Il 2014 sarà l’anno della svolta”

“Il 2014 sarà un anno d’azione, l’anno della svolta. L’America non resterà immobile e neppure io, dovunque e in qualsiasi momento agirò anche senza l’iter legislativo per estendere le opportunità delle famiglie americane. E’ esattamente quello che farò. Quelle che oggi presento sono una serie di proposte pratiche e concrete per accelerare la crescita, rafforzare la classe media e moltiplicare le opportunità”, così il presidente Barack Obama nel corso del discorso sullo Stato dell’Unione, incitando tra l’altro il Congresso a premere sulle riforme altrimenti, spiega Obama, “si procederà per decreto”.
L’inquilino della Casa Bianca ha poi aggiunto che si procederà, per decreto, all’aumento del salario minimo per i dipendenti federali: “L’attuale retribuzione minima è del 20% inferiore rispetto ai tempi in cui era presidente Ronald Reagan date all’America un aumento”.
Parlando della sua riforma della sanità ha poi aggiunto: “Con questa legge a nessun americano sarà negata la copertura sanitaria”.

 

Scrivi una replica

News

Biden all’Onu: «Rimanere vigili sulla minaccia del terrorismo»

«Dobbiamo anche rimanere vigili sulla minaccia del terrore, che il terrorismo pone a tutte le nostre nazioni, che provenga da regioni lontane del mondo o…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pnnr, Draghi: «Determinati a prevenire qualsiasi tentativo di frodi e infiltrazioni criminale»

«L’arrivo dei fondi del Next generation Eu è una grande sfida per tutti i Paesi europei e in particolare per l’Italia». Lo ha scritto il…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Biden all’Onu: «Decennio decisivo per il nostro mondo»

«È un decennio decisivo per il nostro mondo». Così il presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corte europea dei diritti umani: «Mosca responsabile della morte dell’ex spia Alexander Litvinenko»

La Russia è responsabile dell’assassinio dell’ex agente del Kgb, Alexander Litvinenko, ucciso tramite polonio a Londra nel 2006. Lo sostiene la Corte europea dei diritti…

21 Set 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia