Il governo Renzi alla prova dei fatti | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il governo Renzi alla prova dei fatti

Solo il 44,7% degli italiani esprime un giudizio positivo sul nuovo esecutivo. Il monitor politico di Tecnè per TGCOM24

matteo_renziA pochi giorni dall’insediamento di Matteo Renzi a Palazzo Chigi e dalla fiducia incassata al Senato e alla Camera, l’esecutivo guidato dal segretario del Pd si mostra in netto svantaggio rispetto ai giudizi positivi ottenuti dal governo Letta al momento dell’insediamento. Le rilevazioni di Tecnè per TGCOM24 mettono infatti a confronto i due esordi: il 2 maggio scorso, a quattro giorni dalla nascita del Governo guidato da Enrico Letta, il 71,3% degli intervistati esprimeva un giudizio positivo, contro il 44,7% ottenuto da Renzi il 25 febbraio del 2014. Tuttavia il governo Letta ha registrato nei mesi una graduale sfiducia da parte dei cittadini fino a toccare il 21,5% dei consensi nelle ultime settimane. Ad oggi, quindi, il 44,7% del campione si dichiara fiducioso nei confronti del nuovo Governo e, mentre il 20,1% non indica una preferenza, il 35,2% esprime invece un giudizio negativo.
Analizzando le intenzioni di voto, Tecnè rileva una leggera crescita del Partito democratico (+0,2%) rispetto alle scorse rilevazioni (dal 28,7 al 28,9), portandosi a +3,5% rispetto alle politiche del 2013. Lieve crescita anche per Forza Italia, che con un +0,1% rispetto alla rilevazione del 18 febbraio, sale al 25,4%. Il Nuovo Centrodestra perde 0,2 punti percentuali e si attesta al 3,6%.
Il Movimento 5 Stelle invece perde 1,2 punti percentuali rispetto al 18 febbraio e il 2,2% rispetto alle politiche, fermandosi quindi al 23,4%. Sotto il 5% la Lega Nord (al 4%, in crescita dello 0,2% rispetto alle scorse rilevazioni ma in calo dello 0,1% rispetto alle politiche) e fermi sotto la soglia del 3% Fratelli d’Italia (2,7%), Udc (2,2%) e Sel (2,7%). Per quanto riguarda le coalizioni il centrodestra si conferma ancora in vantaggio sul centrosinistra. Il primo perde 0,1 punti percentuali sulla settimana, ma guadagna il 7,8% sulle politiche portandosi così al 38,8%. Il centrosinistra, invece, prende lo 0,7% rispetto ad una settimana fa, ma perde il 4,4% rispetto alle elezioni del 2013 e si attesta al 33,4%.

Il sondaggio è stato effettuato il 25 febbraio 2014 con metodo Cati su un campione probabilistico articolato per sesso, età, area geografica, ampiezza centri con ponderazione all’universo sociodemografico e politico composto da 1.000 intervistati. Margine d’errore +/- 3,1%.

Sfoglia il sondaggio Tecnè-TGCOM24

 

Scrivi una replica

News

Coronavirus, Oms: «In Europa c’è una situazione molto grave»

«Quella che si sta verificando in Europa è una situazione molto grave», dove i nuovi casi settimanali di coronavirus «hanno superato quelli segnalati quando la…

17 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

«Il fumo degli incendi sulla costa occidentale Usa ha raggiunto l’Europa»

Il fumo degli incendi, che stanno devastando parte della costa occidentale statunitense, ha raggiunto l’Europa, dopo aver attraversato il resto degli States e l’Oceano Atlantico.…

17 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, il 17 novembre uscirà una nuova autobiografia di Obama

Il 17 novembre 2020, uscirà A Promised Land, una nuova autobiografia dell’ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Il libro, il primo di due volumi,…

17 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, a livello mondiale i contagi sfiorano i 29,9 milioni

A livello mondiale, le persone contagiate dal coronavirus sono state 29.886.196. A riferirlo la Johns Hopkins University che monitora l’andamento mondiale della pandemia che, al…

17 Set 2020 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia