Unione bancaria, raggiunta intesa tra Consiglio e Parlamento europeo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Unione bancaria, raggiunta intesa tra Consiglio e Parlamento europeo

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto un’intesa sul meccanismo di risoluzione e il fondo salva-banche. L’ultima plenaria di aprile del Parlamento potrà votare il via libera definitivo all’unione bancaria.
“L’accordo risponde a tutti i dubbi del Parlamento – ha spiegato uno dei relatori del Parlamento europeo, Elisa Ferreira – il processo decisionale per chiudere una banca è ora più rapido e si riuscirà a prendere una decisione in un weekend, l’influenza degli Stati in tutto il processo è stata ridimensionata, nascerà fin da subito una linea di credito a cui potrà accedere il fondo salva-banche e la mutualizzazione dei compartimenti nazionali del fondo sarà più rapida”.
L’intesa prevede inoltre che il fondo salva-banche nasca più in fretta: saranno necessario otto anni invece di dieci, e richiede che sia stabilita una linea di credito prima che il meccanismo di risoluzione entri in vigore. Il dubbio è relativo al fatto che il fondo non abbia abbastanza risorse nei primi anni, visto che raggiungerà la sua capacità totale (55 miliardi) solo alla fine degli otto anni. Anche per questo la mutualizzazione sarà accorciata: il 40% della capacità dei compartimenti nazionali sarà messa in comune il primo anno, il 20% nel secondo, il resto diviso in parti uguali nei successivi sei anni. Questo consentirà al fondo di poter contare sul 60% delle risorse complessive nel corso dei primi due anni.

 

Scrivi una replica

News

Usa-Germania, incontro Biden-Merkel il 15 luglio

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, riceverà la cancelliera tedesca Angela Merkel alla Casa Bianca il prossimo 15 luglio. Lo ha riferito il portavoce…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia: «Ad aprile, prestiti a famiglie, settore privato e società non finanziarie in crescita»

Ad aprile, i prestiti al settore privato, alle famiglie e alle società non finanziarie sono aumentati. Lo rende noto la Banca d’Italia, riferendo i dati…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Russia: la Banca centrale russa ha alzato i tassi

La Banca di Russia, la banca centrale russa, ha aumentato i tassi dello 0,5%, alzando il costo del denaro al 5,5%. Confermate le previsioni degli…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito: ad aprile, frena la produzione industriale

Ad aprile, la produzione industriale britannica ha registrato un calo inatteso. Lo comunica l’Office National of Statistics, l’ufficio nazionale di statistica britannico, riferendo un calo…

11 Giu 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia